carabinieri. DUE ARRESTI IN VALDINIEVOLE

carabinieri-arrestoMONSUMMANO. Arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Nella serata di ieri i militari della locale stazione sono intervenuti in via Respighi per una richiesta di intervento inoltrata al 112 da una donna impaurita dalle minacce di morte del coniuge, F.P., un 46enne con alcune pregresse denunce a suo carico, che in stato di ebbrezza alcolica già dal pomeriggio, era diventato molto aggressivo.

Qualche ora prima infatti aveva sfogato le sue intemperanze nei confronti del suocero schiaffeggiandolo e i militari erano già intervenuti, ma la situazione sembrava essersi calmata e l’uomo pareva aver recuperato l’autocontrollo tanto da non richiedere provvedimenti immediati.

Attorno alle 22 di ieri, invece, quando i militari sono entrati nell’abitazione per tentare di parlare con l’uomo che stava terrorizzando la famiglia con le sue minacce, sono stati investiti da una gragnuola di calci e pugni colpi ed hanno dovuto faticare non poco per immobilizzarlo e renderlo inoffensivo.

L’uomo è stato trasferito nelle camere di sicurezza della compagnia di Montecatini terme mentre i due militari intervenuti, un maresciallo ed un carabiniere della stazione di Monsummano, sono stati medicati presso il pronto soccorso dell’ospedale di Pescia per le contusioni ed escoriazioni riportate nella colluttazione. Nella mattinata di oggi è previsto la direttissima presso il Tribunale di Pistoia.

MONTECATINI. Arrestato 18enne per detenzione ai fini di spaccio.

Nel corso di un servizio antidroga effettuato nella serata di ieri dai militari della locale stazione presso lo stazione ferroviaria di piazza Italia, è stato fermato per un controllo S.A., un 18enne di origini tunisine, clandestino e senza fissa dimora, appena sceso dal treno regionale proveniente da Firenze.

La perquisizione a cui è stato sottoposto ha consentito di recuperare un panetto da un etto di hashish che il ragazzo aveva nascosto negli slip.

Dopo la formalizzazione dell’arresto è stato trasferito presso il carcere di Pistoia in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria.

[l/a – carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento