carabinieri. LITIGIO SUL LAVORO, TENTA DI INVESTIRE I SUOI TITOLARI

Carabinieri

PISTOIA-PRACCHIA. Un arresto per tentato omicidio.

Al culmine di un litigio per motivi di lavoro, ha tentato di investire i titolari dell’impresa per cui lavora, dandosi alla fuga. E’ quanto è accaduto a Saturnana nel pomeriggio di ieri, quando il titolare 60enne di un azienda agricolo forestale del luogo, ha sorpreso un suo dipendente, N.G., 49enne di origini albanesi residente a Pistoia, mentre stava eseguendo lavori di giardinaggio in proprio, nel terreno di un privato con le attrezzature dell’impresa per la quale lavora, all’insaputa dello stesso titolare.

L’imprenditore, che era accompagnato dal figlio 39enne, non ha avuto il tempo di contestare alcunchè al dipendente, che vistosi scoperto è salito sulla sua auto tentando di investire sia il 60enne che il figlio. Entrambi venivano comunque urtati dall’auto finendo a terra e riportando contusioni varie che venivano medicate presso il pronto soccorso del San Jacopo. L’operaio invece nell’inutile tentativo di procurarsi una giustificazione per il suo comportamento si era nel frattempo recato presso la Questura, ove intendeva sporgere una denuncia non meglio precisata contro i suoi datori di lavoro.

E’ stato quindi raggiunto e preso in consegna dai militari della stazione di Pracchia che al termine di una serie di ulteriori accertamenti, che hanno evidenziato come i rapporti fra i proprietari e il dipendente fossero tesi da tempo con reciproche accuse, lo hanno arrestato per tentato omicidio. Dopo la formalizzazione dell’arresto, l’operaio è stato condotto ai domiciliari nella sua abitazione di Pistoia.

PISTOIA. Arresto per resistenza, lesioni e maltrattamenti in famiglia.

Un 54enne residente a Pistoia, R.S., con vari precedenti di polizia a suo carico è stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia nella tarda serata di ieri. L’intervento dei militari era stato richiesto dai congiunti del 54enne, che in preda ai fumi dell’alcol stava minacciando la moglie e un figlio minore e la situazione poteva degenerare da un momento all’altro. E’ subito intervenuta una pattuglia dei carabinieri della stazione di Bottegone contro i quali, l’esagitato ha prima rivolto ingiurie e sputi per poi aggredirli fisicamente. Nel tentativo di contenerne l’aggressione, il maresciallo capo equipaggio è stato colpito da una testata al volto per

la quale è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso del San Jacopo. L’uomo è stato alla fine bloccato dopo una breve colluttazione con l’ausilio di altre due pattuglie fatte convergere sul posto, e accompagnato allo stesso pronto soccorso dove ha continuato a dare in escandescenze. Nel cuore della notte è stato finalmente trasferito nelle camere di sicurezza del comando di viale Italia in attesa della direttissima odierna.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento