carabinieri. MINACCIA GOMMISTA CON UNA PISTOLA, ARRESTATO 51ENNE

Ieri pomeriggio, 18 gennaio
Carabinieri-arresto

CHIESINA UZZANESE. Minaccia gommista con una pistola: arrestato. 

I militari del Norm di Montecatini e della stazione di Ponte Buggianese hanno arrestato nel  tardo pomeriggio di ieri M.B., pregiudicato 51enne residente a Chiesina Uzzanese, sorvegliato speciale di p.s. e attualmente in detenzione domiciliare per violazioni alla stessa citata misura di prevenzione. L’uomo, evadendo dal domicilio si è recato nel pomeriggio di ieri da un gommista di Chiesina Uzzanese per ritirare la propria auto.

Il mezzo però era già stato riconsegnato dall’officina ad un familiare del 51enne,  previa corresponsione del dovuto. La cosa  ha fatto inalberare il pregiudicato che ha estratto una pistola  con la quale ha prima minacciato il titolare 44enne dell’officina e poi lo ha costretto ad accompagnarlo a casa in auto. La vittima subito dopo ha chiamato il 112 e i militari intervenuti presso l’abitazione del pregiudicato,  lo hanno perquisito trovandogli in una tasca dei pantaloni  la pistola, una Beretta 6,35 di provenienza quasi certamente illecita, che è stata sequestrata. Il 51enne, dopo la formalizzazione dell’arresto presso il comando di via Tripoli  per detenzione e porto illegale di arma da fuoco e la denuncia per evasione, minaccia grave e ricettazione, è stato trasferito  al carcere di Pistoia. 

PISTOIA. Due denunce per  trasporto illecito di rifiuti. 

I militari della stazione del Bottegone hanno denunciato due cittadini marocchini, un 41enne residente a Pistoia e un 34enne residente a Montecatini, entrambi con precedenti di polizia a loro carico, per  trasporto di rifiuti non autorizzato. I due sono stati fermati per un controllo alla circolazione stradale mentre transitavano in via A. D’Angela a bordo di un furgone  Renault di proprietà  del 41enne.  Nel vano di carico del mezzo sono stati rinvenuti quasi quattro quintali di rifiuti speciali  da lavorazione tessile, di cui al momento non è nota la provenienza, contenuti in una quarantina di sacchi di plastica.  Come prevede l’attuale normativa, il furgone e  gli scarti, che saranno poi smaltiti a cura di una ditta specializzata, sono stati sequestrati ed affidati in custodia giudiziale.  

QUARRATA. Rapina al Penny Market. 

Poco dopo le 20,00 di ieri  uno sconosciuto con il volto coperto da un passamontagna  ed armato di un revolver ha fatto irruzione nel “Penny Market” di via Statale ove al momento del fatto erano presenti  un cliente e due dipendenti  che stavano per chiudere l’esercizio ed erano impegnate nelle operazioni di fine giornata. L’uomo, molto probabilmente italiano con accento del sud, ha arraffato il danaro presente nella cassa e presso il box informazioni, circa seicento euro, e si è dato alla fuga a piedi. Non vi sono testimonianze sulla eventuale presenza di complici all’esterno del market  e su quale tipo di mezzo abbia utilizzato per dileguarsi. Sono state immediatamente attivate le ricerche che sono state estese anche nella provincia limitrofa di Prato ma senza esito. Sul posto per l’avvio delle indagini  si sono recati i militari della locale stazione e del Norm di Pistoia che hanno cominciato a visionare le immagini di alcuni impianti di videosorveglianza di altri esercizi limitrofi al market, che ne è sprovvisto. 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento