carabinieri. MONSUMMANO, UN ARRESTO PER FURTO AGGRAVATO

Carabinieri

MONSUMMANO. Un arresto per furto aggravato continuato.

E’ accusato di essersi introdotto all’interno del circolo ricreativo “Auser” di via Mameli ben quattro volte a partire dal 17 novembre scorso. Sono stati infatti quattro i furti subiti e denunciati dai gestori del circolo con un ammanco complessivo di quattrocento euro prelevati dal registratore di cassa, oltre ai danni provocati agli infissi. La quinta volta, ieri nel tardo pomeriggio prima che il circolo fosse aperto, è stata però fatale al ladro perché ad aspettarlo c’erano i militari della locale stazione, nascosti nei paraggi del locale, che lo hanno sorpreso all’interno del circolo dopo che aveva forzato una finestra per tentare l’ennesimo furto. Si tratta di A.,B., 23enne del luogo, di fatto senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine. Il giovane dopo la formalizzazione dell’arresto è stato condotto presso le camere di sicurezza della compagnia di Montecatini terme in attesa della direttissima odierna.

MONTALE-PISTOIA. Una denuncia per tentata truffa aggravata, danneggiamento e violazione del foglio di via obbligatorio.

Sono i tre reati per i quali è stato denunciato dai militari della stazione di Montale, un pregiudicato pratese 64enne, già sottoposto al foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Pistoia. I militari della locale stazione hanno infatti accertato che l’uomo giovedì scorso recatosi a bordo della sua Hyundai nei pressi del centro commerciale Panorama a Pistoia, ha tentato di truffare un automobilista 83enne di Montale, cercando di attribuirgli la responsabilità di un sinistro mai avvenuto poco prima a causa del quale la sua auto avrebbe subito alcuni danni. La potenziale vittima si è resa subito conto delle argomentazioni truffaldine del pregiudicato e si è decisamente rifiutata di provvedere all’immediato risarcimento del presunto danno come preteso dal 64enne. Quest’ultimo per tutta risposta si è scagliato sull’auto dell’anziano danneggiando lo specchietto retrovisore e il cofano anteriore con calci e pugni fuggendo precipitosamente subito dopo. La vittima ha chiamato il 112 ed ha sporto immediatamente denuncia nei confronti del pregiudicato

presso la caserma di Montale. Il pregiudicato è stato successivamente identificato e denunciato anche per la violazione del foglio di via obbligatorio.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento