CARABINIERI. NOTTE DI ARRESTI E GUIDA IN STATO DI EBREZZA CON FERITI

COMPAGNIE CC DI LUCCA E MONTECATINI

carabinieri-arresto
Notte di arresti per tentati furti

 

 

UZZANO. QUATTRO ALBANESI ARRESTATI PER TENTATO FURTO AGGRAVATO E POSSESSO DI OGGETTI DA SCASSO. 4 arresti nell’ambito di un’operazione congiunta dei carabinieri della Compagnia di Lucca e della Compagnia di Montecatini Terme nell’ambito delle attività di contrasto ai reati contro il patrimonio.
Il quartetto di ladri, tutti di nazionalità albanese, E.S. 28enne pregiudicato residente a Capannori (Lu), K.B. 18enne, incensurato senza fissa dimora, J.P. 38enne pregiudicato senza fissa dimora e A.D., 26enne incensurato senza fissa dimora, era da qualche tempo oggetto delle attenzioni dei Carabinieri del Norm della Compagnia di Lucca per una serie di furti in abitazione avvenuti in quella provincia.
Nella notte di ieri si sono verificate le condizioni per interrompere le “attività” della banda. Pedinati dai militari di Lucca che sono stati particolarmente abili da non allarmarli, i quattro, a bordo di una Peugeot hanno raggiunto Uzzano dove nella zona erano già stati allertati i colleghi del Norm di Montecatini e della Stazione di Pescia.
I quattro dopo il tentativo fallito di introdursi in un’abitazione di via Toscana dotata di infissi antiintrusione, peraltro segnalato al 112 anche dalla stessa proprietaria dell’immobile svegliata dai rumori provocati dai ladri, tentavano di ritornare verso la provincia lucchese. Ed è proprio in via Provinciale Lucchese che venivano bloccati dai militari di Lucca e Montecatini.
A bordo dell’auto che veniva sequestrata, i militari hanno rinvenuto guanti e vari cacciavite, classici utensili adoperati per forzare porte e finestre. I quattro cittadini albanesi, arrestati per tentato furto aggravato e possesso di oggetti da scasso, sono stati condotti presso la casa circondariale di Pistoia ove saranno interrogati nei prossimi giorni.
Proseguono nel frattempo gli accertamenti congiunti dei carabinieri di Lucca e Montecatini per chiarire il quadro delle attività delittuose del quartetto in entrambe le province.

PONTE BUGGIANESE. ARRESTATI TRE ITALIANI PER TENTATO FURTO AGGRAVATO E RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE. I militari del Norm di Montecatini Terme e della Stazione di Ponte Buggianese hanno arrestato tre cittadini italiani per tentato furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale.
Nel proseguo delle attività di controllo del territorio, finalizzate a contrastare i reati contro il patrimonio, i militari hanno sorpreso il terzetto composto da due pregiudicati entrambi residenti a Fucecchio, R.G. 39enne e A.N., 38enne, ed una donna anch’essa pregiudicata, E.N. 40enne di Castelfranco di Sotto (Pi), mentre tentava di rubare un carico di mattoni di proprietà di un anziano del luogo, dal cortile di un’abitazione di via Forre Nera.
Uno dei tre, il trentanovenne, nel tentativo di sottrarsi alla cattura, spintonava i militari che lo bloccavano dopo una breve colluttazione nel corso della quale nessuno rimaneva ferito.
L’auto utilizzata dal terzetto, una Fiat Panda è stata sequestrata mentre la refurtiva è stata immediatamente restituita al proprietario. I due uomini sono stati condotti presso il carcere di Santa Caterina di Pistoia mentre la donna è stata accompagnata al carcere di Sollicciano.

Prova dell’etilometro
Prova dell’etilometro

MONTECATINI TERME. PREGIUDICATO GUIDA IN STATO DI EBREZZA E INVESTE QUATTRO PERSONE. Momenti di terrore a Montecatini Terme attorno alle 3 di questa notte per un sinistro stradale che avrebbe potuto avere conseguenze molto gravi viste le modalità con le quali si è verificato.
Un automobilista alla guida della propria Opel Agila, giunto alla rotonda di via Marruota, perdeva il controllo del mezzo salendo sul marciapiede antistante la pizzeria “H24” ed investendo 4 persone, un 63enne di Altopascio e tre cittadini stranieri, un brasiliano 47enne e due albanesi di 22anni, tutti residenti in comuni della Valdinievole.
I quattro feriti sono stati ricoverati all’Ospedale di Pescia per traumatismi, escoriazioni e contusioni varie che ad un primo esame dei sanitari non dovrebbero essere gravi.
All’investitore, un 41enne del luogo, con vari pregiudizi di polizia, denunciato per guida in stato di ebbrezza e lesioni, è stato trovato un tasso alcolico di 3,51.

[l/a – carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento