carabinieri. OTTANTASETTENNE IN CARCERE PER ATTI PERSECUTORI

Nel primo pomeriggio di ieri e’ stato trasferito al penitenziario del Santa Caterina
Carabinieri

PISTOIA. 87enne in carcere per atti persecutori.

Nel primo pomeriggio di ieri e’ stato trasferito al penitenziario del Santa Caterina, R.D.B., 87enne pensionato residente a Pistoia, al quale il tribunale di Pistoia su richiesta della procura ha applicato la misura cautelare più restrittiva della carcerazione.

L’attuale provvedimento è l’ultimo di una lunga serie e scaturisce da una annosa vicenda caratterizzata da episodi di violenza, minaccia danneggiamenti ed infine di atti persecutori intercorsi fra l’87enne e la ex convivente 69enne, con quale condivide tuttora un’ appartamento dal quale sono state ricavate due unità immobiliari distinte, ma che sono ancora oggetto di contesa. La prima querela della donna nei confronti dell’ex convivente per ingiurie e minacce risale al 2003. E da allora i rapporti si sono sempre più incrinati.

Gli episodi più gravi e recenti risalgono all’ottobre del 2016 quando l’anziano fu arrestato per violenza, resistenza e minaccia nei confronti delle forze dell’ordine intervenute per un’ennesima lite dovuta alla divisione dell’appartamento condiviso e nel luglio di quest’anno quando l’uomo è stato arrestato per atti persecutori e minacce aggravate nei confronti della donna e del suo attuale convivente. A ciò vanno aggiunte le varie denunce redatte negli anni da parte delle forze dell’ordine per l’inosservanza delle varie prescrizioni inflittegli.

Attualmente nei confronti dell’anziano era applicato il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla parte offesa e la presentazione alla polizia giudiziaria. Il provvedimento teneva conto della non facile situazione derivante dalla condivisione dell’appartamento, ma anche in questo caso gli atti persecutori sono proseguiti tanto che da costringere l’autorità giudiziaria ad adottare il provvedimento restrittivo più grave eseguito ieri dai militari della stazione di Pistoia.

SERRAVALLE PISTOIESE. Una denuncia per furto aggravato.

E’ accusata di avere rubato la borsetta contenente denaro e documenti ad una 29enne momentaneamente distrattasi mentre si trovava l’8 novembre scorso all’interno dell’ufficio postale di via Roma a Pistoia in attesa di compere un’operazione allo sportello. Si tratta di una 55enne pistoiese incensurata che è stata denunciata in stato di libertà dai militari della stazione di Serravalle

ove abita la vittima. La refurtiva, parzialmente recuperata è stata restituita alla legittima proprietaria.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento