carabinieri. RAPINA, LESIONI E RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE: MINORENNE DOMINICANO ARRESTATO

Carabinieri-arresto
Carabinieri. Arresto

MONTECATINI. Arrestato un minorenne per rapina e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Nella giornata di ieri, 7 gennaio, militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Montecatini hanno proceduto all’arresto di C.A.A., 17enne cittadino dominicano, domiciliato a Montecatini, già gravato da precedenti di polizia.

I reati che gli sono stati contestati sono la rapina, le lesioni personali nonché oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Il predetto nella mattinata, in piazza del Popolo, unitamente a un complice tuttora in corso di identificazione, fingeva di soccorrere un uomo 42enne che, mentre camminava, era scivolato cascando in terra; in realtà lo aggredivano sottraendogli l’orologio da polso ed il portafogli contenente documenti personali e 35 euro in contanti.

La vittima reagiva all’aggressione e ne scaturiva una colluttazione nel corso della quale la persona offesa riusciva almeno a recuperare l’orologio, ma i malfattori fuggivano con il portafogli lasciando in terra il malcapitato che successivamente veniva visitato e riscontrato affetto da lievi lesioni guaribili in cinque giorni.

Le indagini consentivano di individuare poco dopo uno dei due rapinatori il quale, alla vista dei militari operanti prima tentava di fuggire e poi tentava di colpirli con calci e pugni e nel contempo li minacciava e oltraggiava.

C.A.A. veniva arrestato e, dopo le formalità di rito, condotto presso il centro di prima accoglienza di Firenze a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il portafogli non è stato recuperato poiché verosimilmente nella disponibilità del secondo rapinatore non ancora identificato.

Arresto [repertorio]
Arresto [repertorio]
MONSUMMANO. Arresto in flagranza per furto aggravato.

Nel corso della nottata di oggi, 8 gennaio, i carabinieri della radiomobile della Compagnia di Montecatini hanno arrestato L.F, 26enne, residente a Monsummano, pregiudicato, poiché è stato sorpreso alla guida di un’autovettura Fiat Punto che, la sera precedente, era stata rubata a Lamporecchio e ne aveva sporto regolare denuncia il proprietario.

Fondamentale l’ausilio fornito ai militari dal sistema di geolocalizzazione installato sul veicolo che, pertanto, ha permesso di intervenire e arrestare il malfattore il quale, espletate le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio con rito direttissimo fissato per la mattinata di domani.

[g/a – carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento