carabinieri. TENTA IL SUICIDIO, FINISCE IN PROGNOSI RISERVATA AL SAN JACOPO

Cocktail di farmaci
Cocktail di farmaci

SAN MARCELLO. È ricoverata in prognosi riservata al San Jacopo di Pistoia, una 50enne di San Marcello, che questa notte, poco dopo la mezzanotte, dopo avere mandato un sms ad un familiare preannunciante il suicidio, ha ingerito un cocktail di farmaci.

Il familiare che abita a Firenze, ha subito allertato il 112 e a casa della donna in viale Panoramico, sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di San Marcello, personale del 118 e i militari della locale stazione.

I vigili del fuoco hanno dovuto sfondare la porta di ingresso per consentire ai sanitari di soccorre e stabilizzare la donna che si trovava già in uno stato di semincoscienza a causa dei medicinali ingeriti.

Nel pomeriggio di ieri, il convivente della donna, era stato arrestato dai militari di san Marcello su ordine del magistrato di sorveglianza del Tribunale di Firenze per una serie di violazioni al regime della detenzione domiciliare a cui era stato condannato per un cumulo di pene dovute a pregresse condanne.

Infatti L.G., 62enne, era stato più volte denunciato perché sorpreso in flagrante evasione fuori del domicilio, spesso nell’arco notturno. L’uomo è stato trasferito al carcere della Dogaia di Prato.

Hashish
Hashish

PISTOIA. Un arresto e una denuncia per spaccio e detenzione ai fini dello spaccio.

Nel corso di un servizio antidroga eseguito dai militari del Norm nella zona delle Fornaci, è stato arrestato nel tardo pomeriggio di ieri, P.A., 47enne del luogo, con vari precedenti di polizia a suo carico.

L’uomo aveva spacciato in via Giuseppe Gentile, una dose di hashish ad un 18enne di Montale che è stato segnalato alla Prefettura. Nella conseguente perquisizione domiciliare i militari hanno trovato in un armadio della camera da letto, nascosto fra gli abiti, un panetto da un etto dello stesso stupefacente.

Inoltre, sono stati rinvenuti nella disponibilità del figlio 22enne del 47enne, quattro dosi di hashish e tutto l’occorrente per confezionare e pesare le dosi.

Al padre sono stati applicati gli arresti domiciliari mentre il figlio è stato denunciato in stato di libertà.

Carabinieri-arresto
Carabinieri-arresto

PESCIA. I militari della locale stazione hanno arrestato e trasferito al carcere della Dogaia a Prato, M.M., pregiudicato 53enne del luogo, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la corte d’appello di Genova.

L’uomo dovrà scontare la pena di cinque anni e mezzo di reclusione per rapina, estorsione e intralcio alla giustizia per fatti commessi a La Spezia nel 2004.

PONTE BUGGIANESE. Denunciato per omissione di soccorso e fuga a seguito di sinistro stradale.

È stato denunciato dai militari del Norm di Montecatini terme, un operaio 43enne residente ad Altopascio, con alcuni precedenti di polizia a suo carico, che nella serata di domenica scorsa mentre percorreva via Camporcioni a Ponte Buggianese, a bordo di una Fiat Punto prestatagli da un conoscente, era andato ad urtare una Lancia Y i cui occupanti, un 25enne di Montecarlo ed una coetanea del luogo, erano rimasti lievemente feriti.

Il 43enne, dopo l’urto, abbandonava precipitosamente a piedi il luogo del sinistro senza prestare soccorso ai due giovani, che sono stati medicati presso il Pronto Soccorso di Pescia per i lievi traumi subiti. Al denunciato è stata ritirata la patente di guida.

[l/a – carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento