carabinieri. TRE ARRESTI IN UN SOLO GIORNO A PISTOIA E VALDINIEVOLE

Si tratta di un egiziano, di un albanese e di un italiano. I reati contestati sono rapina, sostituzione di persona e bancarotta fraudolenta
Carabinieri
Carabinieri

PISTOIA.  Arrestato cittadino egiziano per rapina.

Un 37enne di origini egiziane con pregresse denunce a suo carico, senza fissa dimora e già sottoposto al divieto di ritorno nel comune di Pistoia, è stato arrestato nella tarda mattinata di oggi, 29 agosto, dai militari della Radiomobile, in via Galliano, vicino al supermercato Coop di viale Adua.

L’uomo era entrato poco prima nel supermarket ed aveva riempito uno zaino di generi alimentari  del valore di 150 euro,  tentando poi di attraversare di corsa la zona delle casse senza pagare.

Inseguito da un addetto alla vigilanza dell’esercizio e raggiunto in via Galliano, ha iniziato una violenta colluttazione con quest’ultimo per tentare di divincolarsi, ma l’arrivo dell’equipaggio del Norm ha impedito ogni ulteriore  tentativo di fuga.

L’uomo è stato bloccato e la refurtiva è stata intermante riconsegnata all’esercizio commerciale. Nessuna conseguenza  per l’addetto alla vigilanza che non è rimasto ferito nella colluttazione. L’arrestato è trattenuto nelle camere di sicurezza del comando di viale Italia in attesa della direttissima di domani, 30 agosto.

Carabinieri-arresto
Carabinieri-arresto

VALDINIEVOLE.  Due arresti per  ordini di carcerazione.

A Pescia i militari della locale stazione hanno arrestato A.X,  pregiudicato albanese 32enne,  in Italia senza fissa dimora. L’arresto è avvenuto al termine  di un servizio volto appunto a rintracciare l’uomo la cui presenza era stata segnalata da qualche giorno nella città. Il 32enne era ricercato per una condanna del Tribunale di Firenze ad un anno e undici mesi di carcere per spaccio di stupefacenti.

L’uomo, che al momento dell’arresto ha esibito i documenti di identità di un connazionale, corredati della sua effige fotografica, è stato anche denunciato per sostituzione di persona e falsa attestazione delle proprie generalità. Dopo la formalizzazione dell’arresto è stato condotto nel carcere di Prato.

A Montecatini, i militari della  locale stazione hanno rintracciato un cittadino italiano  49enne, L.B., rappresentante di commercio, sul quale pendeva un ordine di carcerazione della Procura della Repubblica di Lucca per bancarotta fraudolenta. L’uomo si trova adesso nel carcere di Prato dove dovrà scontare la pena di due anni di reclusione.

[carabinieri pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento