carabinieri. TROVATO MORTO OPERAIO 46ENNE, PROBABILE OVERDOSE

Carabinieri

MONSUMMANO. Decesso in abitazione.

I militari della stazione di Monsummano terme e sanitari del 118 sono intervenuti in via Paradiso, per un decesso all’interno di un’abitazione, probabilmente dovuto ad una overdose. Il cadavere di M.C., operaio 46enne, è stato trovato dal figlio, che abita con la madre in una via poco distante e che aveva tentato inutilmente di mettersi in contatto con lui attorno alle 20 di ieri, 9 gennaio, perché lo stava attendendo per cenare insieme.

Fattosi aiutare dai vicini di casa è riuscito ad introdursi nell’appartamento, la cui porta di ingresso era chiusa dall’interno e ha così scoperto il corpo del padre riverso in cucina. Sono stati così allertati sia il 118 che il 112. Accanto al corpo è stata trovata una siringa con residui di una sostanza che sarà sottoposta ad analisi, anche se è probabile si tratti di eroina, attese le modalità di assunzione.

La salma dell’uomo, che viveva da solo, è stata trasferita all’obitorio del San Jacopo a Pistoia dove, su disposizione della Procura, sarà sottoposta ad autopsia.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento