carabinieri. VIOLENZA A PUBBLICO UFFICIALE, ARRESTATO UN MAROCCHINO

Carabinieri

AGLIANA. Un arresto per violenza a pubblico ufficiale e detenzione di sostanze stupefacenti.

I militari della locale stazione nella serata di ieri, hanno arrestato un pregiudicato 46enne di nazionalità marocchina, senza fissa dimora. L’uomo stava percorrendo a piedi via Brunelleschi quando è stato avvicinato dalla pattuglia della stazione per un controllo. Alla vista dei militari il 46enne si è dato ad alla fuga a piedi ed è stato raggiunto dopo un breve inseguimento dal capopattuglia che è riuscito a bloccarlo dopo una breve colluttazione.

Condotto al comando di via Catalani, si è subito chiarito il motivo per il quale aveva tentato di sottrarsi al controllo. Perquisito, è stato trovato in possesso di sei pezzi di hashish già confezionati e duecento euro in contanti considerati provento di attività di spaccio. Dichiarato in arresto per la violenza a pubblico ufficiale e denunciato per la detenzione dello stupefacente, il marocchino è stato trasferito nelle camere di sicurezza del comando provinciale di viale Italia a Pistoia. Il militare coinvolto nella colluttazione invece è ricorso alle cure del Pronto Soccorso del San Jacopo per alcune contusioni alle braccia. La direttissima è prevista nella mattinata odierna.

ABETONE-CUTIGLIANO. Nove giovani denunciati per vari danneggiamenti.

Sono accusati di avere provocato danni ad una scuola e all’illuminazione pubblica. I militari della stazione di Cutigliano, al termine di una serie di accertamenti hanno identificato nove giovani di cui sei minorenni, ritenuti responsabili di alcuni atti vandalici avvenuti nei mesi di giugno e luglio che hanno provocato danni alla palestra della scuola media De Gasperi di Cutigliano in via della Libertà. I raid vandalici sarebbero più di uno e si sarebbero verificati nei mesi di giugno e luglio. Nella palestra, alla quale i giovani vandali accedevano con relativa facilità essendo dotata di porte con maniglioni antipanico, che potevano essere lasciate aperte ponendo un piccolo oggetto a contrasto per impedire la chiusura del battente, sarebbero stati vuotati alcuni estintori a polvere su pavimento e pareti. Le mura esterne della palestra inoltre sarebbero state imbrattate con bombolette spray mentre alcuni lampioni posti davanti alla struttura sarebbero stati danneggiati a sassate. In un

occasione i ragazzi sarebbero stati sorpresi da un insegnante nel maldestro tentativo di ripulire quello che avevano provocato all’interno della palestra. Il danno non è stato al momento quantificato. I giovani coinvolti, tutti denunciati per danneggiamento e deturpamento ed imbrattamento di cose altrui, sarebbero tre minorenni, studenti dello stesso istituto, e alcuni loro amici, tre dei quali maggiorenni residenti nelle province di Pistoia e Firenze e altri tre minorenni, residenti a San Marcello, Firenze e Lucca.

[l/a – carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento