carc. L’ANTIFASCISMO NON SI PROCESSA!

Martedì 15 settembre presso il Palazzo di Giustizia presidio di solidarietà e sostegno

La locandina

PISTOIA — FIRENZE. Martedì 15 settembre alle 9,30 presso il Palazzo di Giustizia a Firenze il partito dei Carc, sezione di Pistoia invita tutti a partecipare ad un presidio di solidarietà e sostegno a cinque compagni antifascisti chiamati a risarcire “il camerata Massimo Dessì e l’Associazione Agogé per i fatti dell’11 ottobre 2009 a Pistoia da tempo prescritti.

Ecco il documento che sarà diramato all’ingresso del Palazzo di Giustizia:

“Siamo di fronte all’ennesimo tentativo di mettere in ginocchio dei lavoratori usando la repressione economica uno strumento vile di cui sempre di più la classe dominante (i suoi tribunali e, a quanto pare, anche i fascisti!) si avvale per fiaccare la mobilitazione delle masse popolari e di quanti si mobilitano per applicare la nostra Costituzione antifascista, colpendo dove fa più male in una fase di crisi economica profonda.

Ebbene è anche da questo aspetto che emerge fortemente il carattere persecutorio del processo di oggi, un processo che viene da lontano: dal 2009 quando la questura di Pistoia in combutta con Casa Pound orchestrò una vera e propria montatura a danno di alcuni antifascisti toscani.

Una montatura che faceva acqua da tutte le parti e infatti si risolse con l’assoluzione di due antifascisti in primo grado e la prescrizione per altri 5 imputati.

Ebbene oggi, a distanza di ben 11 anni, i fascisti che all’epoca si erano costituiti parte civile chiedono il risarcimento per dei reati che sono stati prescritti…

La giustizia borghese legittima queste forme di rappresaglia che noi respingiamo nettamente! Noi non saremo i finanziatori dei fascisti, non ci piegheremo e non intendiamo legittimare questa persecuzione. Per questo motivo ci stiamo organizzando, ci organizzeremo per non pagare alcun tipo di risarcimento in caso di condanna.

Ribadiamo il nostro appello alla solidarietà di tutti quanti i compagni, di tutti quanti gli antifascisti e gli attivisti che ogni giorno lavorano sui propri territori, nei propri quartieri contro chi semina odio, fascismo, razzismo e guerra tra poveri.

La solidarietà è un’arma usiamola!

Partito dei CARC sezione Pistoia

15 settembre 2020 – Firenze: l'antifascismo non si processa!

Il Partito dei CARC invita tutti gli antifascisti a partecipare al presidio di martedì 15 settembre alle 9.30 davanti al tribunale di Firenze in solidarietà a 5 antifascisti che saranno chiamati a risarcire il fascista di Casa Pound Pistoia, Massimo Dessì e l'Associazione Agogé.Siamo di fronte all'ennesimo tentativo di mettere in ginocchio dei lavoratori usando la repressione economica uno strumento vile di cui sempre di più la classe dominante (i suoi tribunali e, a quanto pare, anche i fascisti!) si avvale per fiaccare la mobilitazione delle masse popolari e di quanti si mobilitano per applicare la nostra Costituzione antifascista, colpendo dove fa più male in una fase di crisi economica profonda.Ebbene è anche da questo aspetto che emerge fortemente il carattere persecutorio del processo del 15 settembre, un processo che viene da lontano: dal 2009 quando la questura di Pistoia in combutta con Casa Pound orchestrò una vera e propria montatura a danno di alcuni antifascisti toscani.Una montatura che faceva acqua da tutte le parti e infatti si risolse con l'assoluzione di due antifascisti in primo grado e la prescrizione per altri 5 imputati. Ebbene oggi, a distanza di ben 11 anni, i fascisti che all'epoca si erano costituiti parte civile chiedono il risarcimento per dei reati che sono stati prescritti…La giustizia borghese legittima queste forme di rappresaglia che noi respingiamo nettamente! Noi non saremo i finanziatori dei fascisti, non ci piegheremo e non intendiamo legittimare questa persecuzione. Per questo motivo ci stiamo organizzando, ci organizzeremo per non pagare alcun tipo di risarcimento in caso di condanna.Ribadiamo il nostro appello alla solidarietà di tutti quanti i compagni, di tutti quanti gli antifascisti e gli attivisti che ogni giorno lavorano sui propri territori, nei propri quartieri contro chi semina odio, fascismo, razzismo e guerra tra poveri.La solidarietà è un'arma usiamola!

Geplaatst door Partito dei CARC Toscana op Woensdag 9 september 2020

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email