CARL CRAIG, PIONIERE DELLA MUSICA TECHNO SBARCA AL CLUB DEL DIAVOLO

Domani sera, venerdì 30 giugno in via Molin Nuovo a Catena di Quarrata.  A promuovere la performance è il progetto Freaky Deaky di Prato assieme allo staff del Cdd. L’artista americano si esibirà a Quarrata dopo il successo di pubblico a Barcellona durante la settimana del Sónar Festival

Carl Craig

QUARRATA. Il pioniere della musica techno Carl Craig si esibirà domani sera, 30 giugno, al Club del Diavolo a Quarrata. Si tratta di un appuntamento imperdibile per gli amanti del genere musicale, con l’esibizione di uno dei producer che più ha contribuito al diffondersi della musica techno in tutto il mondo.

Lo spettacolo è promosso da Freaky Deaky per la serata Inferno, il format di musica elettronica che viene organizzato tutti i venerdì sera al Cdd, grazie alla collaborazione proprio fra Freaky Deaky di Prato, lo staff Fragola di Firenze e quello del Club del Diavolo.

La serata inizierà alle 23.30 con i dj resident ‘Mamin’ e ‘Denise Luzzi’ che anticiperanno la performance di Craig.
L’idea degli organizzatori nasce dalla volontà di allestire uno spettacolo unico nel suo genere, dando la possibilità a differenti generazioni di appassionati di musica di potersi riunire per assistere dal vivo all’esibizione del dj e tastierista americano.

Nativo di Detroit, Craig ha collaborato con i pionieri del genere musicale come Juan Atkins (The Originator) e Derrick May (The Innovator). La carriera discografica inizia nel 1989 sotto lo pseudonimo di ‘Psyche’, poi nel ’91 il primo disco col suo nome ‘No more words’ e nel ’95 il primo album ‘Landcruising’. Fra i suoi successi non può essere tralasciato l’album cult della musica elettronica ‘Carl Craig – More songs about food & revolutionary art’.
Col passare degli anni Craig può vantare ampie collaborazioni e remix, facendone una colonna portante del genere musicale e uno dei produttori più illuminati del panorama internazionale. I suoi dj set vengono anche ricordati per la capacità di abbracciare altri stili musicali, fra cui jazz, soul e deep house. Con la sua musica ha portato il genere di Detroit in giro per il mondo.

Una serata di Freaky Deaky al Cdd.

L’ultima esibizione c’è stata al Sónar Festival di Barcellona per la sua serata Detroit Love, e il giorno dopo la performance di Quarrata, sarà a Torino al Kappa Futur Festival. Ricordiamo che la serata ‘Inferno’, prende il nome dal lago presente all’interno del Cdd.
Come detto a promuovere la performance sono gli staff di Freaky Deaky e del Cdd. Quest’ultimo è un club attivo da 35 anni sulla scena musicale e dell’intrattenimento, diventando un punto di riferimento nell’area metropolitana e in Toscana per tutte le generazioni, con serate differenti dal mercoledì alla domenica.

Il progetto Freaky Deaky nasce invece a Prato nel 2011 e si basa su una forte passione per tutto ciò che riguarda la cultura della musica elettronica in tutte le sue forme. Nei primi anni Freaky Deaky lavora e sviluppa i suoi party all’interno del Club999 di Prato, per poi ampliare i propri orizzonti proponendo esibizioni e performance di artisti di calibro internazionale che portano il progetto col ‘palloncino rosso’ anche al di fuori dei confini regionali e nazionali.
Senza dimenticare il progetto nell’ambito del festival ‘Settembre – Prato è spettacolo’ con cui Freaky Deaky ha portato la musica elettronica in luoghi simbolo della città di Prato, come il Castello dell’Imperatore, Palazzo Pretorio e Centro Pecci.

“Un connubio che ha permesso di avvicinare un pubblico più giovane a luoghi storici e culturali della città – spiegano —, in cui arte e tecnologia, storia e musica si miscelano creando atmosfere uniche e legami indissolubili tra la città stessa e le persone che la vivono”.
[stefano de biase]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email