carluccio ceccarelli. UNA PRECISAZIONE DELL’AVV. DI BERARDINO

«A seguito dell’esame della imputazione coatta che dovrà essere formulata entro 10 giorni, valuterò come sempre se sussistono eventuali incompatibilità e/o conflitti di interesse»

Patrizia Martucci [dal Tirreno]
Patrizia Martucci [dal Tirreno]
Gent.mo Direttore,
il mio assistito mi segnala che su un articolo apparso oggi sul Vostro giornale si fa riferimento ad una possibile incompatibilità del sottoscritto rispetto alla difesa del sig. Carluccio Ceccarelli.

Tralasciando tutte le altre valutazioni espresse nell’articolo suddetto, volevo precisare che sino a ieri, in assenza dell’ordinanza che ha disposto l’imputazione coatta, ed anzi con la richiesta di archiviazione proposta dal pm dott. Boccia, non sussisteva alcun profilo di incompatibilità.

Da oggi, alla luce del provvedimento della dott.ssa Martucci e, soprattutto, a seguito dell’esame della imputazione coatta che dovrà essere formulata entro 10 giorni, valuterò come sempre se sussistono eventuali incompatibilità e/o conflitti di interesse – anche potenziali – che possano nuocere alla difesa del mio assistito (e/o di altri miei assistiti) e ovviamente mi regolerò di conseguenza.

Cordialmente,

Avv. Vito Di Berardino

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento