carmignano. INIZIATA L’ASFALTATURA COMPLETA DELLA SP9

Un intervento inserito nel piano provinciale che prevede un costo complessivo di 427mila euro

Al via i lavori alla Strada Provinciale 9

CARMIGNANO. Sono partiti questa mattina i lavori di asfaltatura della SP9 di Comeana, che verrà completamente messa a nuovo durante l’estate, per la lunghezza totale di 4,5 km. Un intervento da 427.000 euro, che si inserisce nel piano della Provincia di rimettere a nuovo tutte le strade provinciali. L’intervento si svolgerà in quattro lotti, così suddivisi:
• Lotto 1: tratto della SP9 denominato Via Stazione, dalla ex stazione di Carmignano fino all’abitato di Comeana.
• Lotto 2: tratto della SP9 denominato Via Vittorio Veneto, da via Stazione fino a piazza Cesare Battisti.
• Lotti 3 e 4: tratto della SP9 denominato Via Lombarda, diviso in due sezioni.
Per i lotti 1 e 2 è prevista la chiusura al traffico del tratto di strada coinvolto, mentre per i lotti 3 e 4 verrà istituito il senso unico alternato, così da limitare il disagio ai cittadini e ai lavoratori della zona artigianale di via Lombarda.
“Quest’anno come Provincia completeremo la riasfaltatura di tutte le strade provinciali, chiudendo un percorso di quattro anni volto alla riqualificazione della rete viaria di tutto il territorio”, afferma il presidente Francesco Puggelli.

Il sindaco Prestanti e il presidente della Provincia di Prato Puggelli

“Sono decine di migliaia i cittadini della nostra provincia e dei territori limitrofi che ogni giorno percorrono queste arterie per spostarsi da casa al lavoro, a scuola, verso i servizi. La SP9 in particolare è una direttrice cruciale per collegare sia le aree residenziali di Poggio a Caiano e Comeana, sia il grande polo artigianale di via Lombarda. Una mole di traffico importante, per far fronte alla quale è fondamentale che le strade siano adeguate”.
“Tanti nostri concittadini transitano da qui per spostarsi al lavoro verso l’area fiorentina – aggiunge il sindaco di Carmignano Edoardo Prestanti – ma questa è anche una delle porte d’accesso per i turisti che si recano al borgo di Artimino, alla villa Medicea La Ferdinanda e alle altre bellezze del territorio.

Ecco perché per il nostro comune, a forte vocazione turistica, il valore di questo intervento è doppio: da un lato un servizio per chi vive e lavora qui, dall’altro un accesso migliore per i turisti in visita sui colli medicei”.

[provincia di prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email