carmignano. INTEGRA LA COLONNA DEL PORTICATO ABBATTUTO

Stamani un nuovo sopralluogo alla chiesa di San Michele e San Francesco. Al lavoro per stilare un programma di interventi con relativo cronoprogramma
La colonna del porticato è rimasta integra

CARMIGNANO. Sono proseguiti per tutta la giornata di ieri gli interventi per la messa in sicurezza del porticato della chiesa di San Michele e San Francesco, parzialmente crollato ieri mattina quando un autista di Alia, l’azienda del servizio di raccolta dei rifiuti, a causa molto probabilmente di un errore nello svolgimento di una manovra, ha urtato il mezzo contro una delle colonne dell’edificio, abbattendola.

L’area è stata delimitata per garantire la pubblica incolumità ed è stato creato un camminamento in sicurezza per i pedoni. È stato inoltre selezionato il materiale da custodire: tra le cose recuperate anche la colonna crollata, rimasta fortunatamente integra.

Il sopralluogo di stamani

Questa mattina è stato effettuato un nuovo sopralluogo per valutare gli interventi necessari per la messa in sicurezza e il ripristino della struttura. Presenti il sindaco del comune di Carmignano Edoardo Prestanti, l’assessore all’Urbanistica Francesco Paoletti, i tecnici del comune di Carmignano, i tecnici della soprintendenza, i Vigili del Fuoco, il parroco Don Claudio Ciurli e rappresentanti della Curia Vescovile di Pistoia.

Il Comune di Carmignano, per garantire la sicurezza pubblica e privata, ha inoltre richiesto un incontro ad Alia, alla Curia Vescovile di Pistoia e alla Soprintendenza dei Beni Culturali di Firenze, Pistoia e Prato, per definire, in accordo con tutti gli enti coinvolti, un piano d’interventi con relativo cronoprogramma.

[comune di carmignano]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento