carmignano. LA MORTE DI VITTORIO CONTINI BONACOSSI

Noto viticoltore e enologo aveva 66 anni. L'associazione Bio Distretto del Montalbano ricorda il suo presidente
Vittorio Contini Bonacossi

CARMIGNANO. [a.b.] A 66 anni è scomparso Vittorio Contini Bonacossi, uno dei figli di Ugo, capostipite della famiglia nobile di Capezzana, noto viticoltore e enologo, produttore di vino negli oltre novanta ettari di vigna della azienda di famiglia.

Persona composta e gentile ha lavorato molto sulla sostenibilità in vigna, sul biologico e sulla identità del territorio.

Da un po’ di tempo malato, era il presidente del Bio-distretto del Montalbano che in una nota diffusa oggi ha voluto ricordare la sua figura:

“Da questa notte la nostra Associazione è rimasta orfana del suo Presidente.

Viene a mancare un Uomo di immenso valore per la sua famiglia, per il progetto del Bio Distretto, per tutta la comunità.

Se la sua assenza sarà incolmabile, la sua presenza rimarrà nell’affetto di chi l’ha conosciuto e in tutti i suoi nobili gesti spesso rivolti a far riflettere tutti verso scelte che rispettino le generazioni future, rivendicando il diritto alla salute e ad un ambiente più pulito.

Ti vogliamo bene, Vittorio, rimarrai nei nostri cuori”

“Lavoreremo — ha dichiarato Maria Rosalba Luzzi — per portare avanti anche le sue idee, il suo amore per la terra e per la Natura incontaminata”.

Vittorio Contini Bonacossi è stato il primo viticoltore del Montalbano a puntare sul biologico e il biodinamico a partire dalla fattoria di Bacchereto e poi in quella di Capezzana, tra le più antiche aziende vinicole toscane

Il ricordo di Carlo Macchi:  https://www.winesurf.it/morto-vittorio-contini-bonaccossi/

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento