CARTA DI IDENTITÀ ELETTRONICA: COME FUNZIONA A PISTOIA LA PRENOTAZIONE ONLINE

Nei pomeriggi di martedì e giovedì e il sabato mattina la CIE sarà rilasciata soltanto su appuntamento. Dal lunedì al venerdì, la mattina rimane la possibilità di recarsi direttamente allo sportello, senza prenotazione
Carta d’identità elettronica

PISTOIA. Da sabato 15 giugno, nei pomeriggi di martedì e giovedì e il sabato mattina l’ufficio anagrafe di via Santa rilascerà la carta di identità elettronica (CIE) esclusivamente su appuntamento, così che i cittadini possano evitare lunghe attese nella sede comunale e ricevere un servizio più puntuale. Dal lunedì al venerdì, in orario mattutino rimane la possibilità di recarsi direttamente allo sportello, senza prenotazione, anche se coloro che si sono registrati online avranno comunque la precedenza su quanti arriveranno senza appuntamento.

Per prenotare l’appuntamento, i cittadini possono collegarsi al sito del Ministero dell’Interno https://www.cartaidentita.interno.gov.it/prenotazione-della-richiesta/#prenota_modale nella sezione dedicata alla carta di identità elettronica oppure accedere direttamente al sistema Agenda CIE dal sito https://agendacie.interno.gov.it.

Quest’ultima modalità richiede che il cittadino effettui la registrazione ed entri in possesso delle credenziali personali che dovranno essere conservate con cura e utilizzate esclusivamente sul sistema Agenda CIE ogni volta che si desideri richiedere un appuntamento per il rilascio o il rinnovo della CIE.

Ogni cittadino può inserire appuntamenti per se stesso e per suoi familiari, fino a un massimo di cinque appuntamenti.

Inserito l’appuntamento, il sistema Agenda CIE rilascia una ricevuta che deve essere stampata e consegnata all’operatore comunale il giorno stabilito.

Il Comune di Pistoia emette le CIE dall’estate 2017 e, ad oggi, la carta in formato cartaceo viene rilasciata esclusivamente per reali e documentate esigenze dovute a motivi di salute, di viaggio e per la partecipazione a concorsi o gare pubbliche.

I cittadini possono chiedere la CIE al Comune di residenza o di dimora nei casi di primo rilascio, deterioramento, smarrimento o furto del documento di identificazione. Il processo di emissione della carta elettronica è gestito direttamente dal Ministero dell’Interno e la consegna avviene all’indirizzo indicato dal cittadino entro sei giorni lavorativi dalla data della richiesta. La nuova carta di identità elettronica è uno strumento di identificazione e un documento di viaggio in tutti i paesi dell’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi.

Per il cittadino maggiorenne la CIE prevede anche la possibilità di esprimersi (consenso o diniego) sulla donazione di organi e tessuti in caso di morte. Eventuali modifiche della propria volontà potranno essere effettuate in qualsiasi momento tramite l’Asl o al successivo rinnovo della carta d’identità elettronica.

Documentazione da presentare. Il rinnovo della carta di identità può essere effettuato a partire da 180 giorni prima della scadenza della validità. É necessario presentarsi allo sportello comunale con un documento di identificazione o di riconoscimento e una foto formato tessera recente. La carta di identità scaduta o in scadenza deve essere obbligatoriamente consegnata allo sportello.

In caso di furto o smarrimento del vecchio documento occorre presentarsi allo sportello con la denuncia resa alle autorità competenti.  Nel caso non si abbia alcun documento identificativo occorre presentarsi allo sportello comunale con due testimoni con documenti validi. Per il genitore con figli minori che faccia richiesta della CIE valida per l’espatrio è necessario l’assenso scritto dell’altro genitore.  Per il rilascio della CIE ai minorenni è sempre necessaria la presenza del minore (qualunque sia la sua età) accompagnato da almeno un genitore o da chi ne fa le veci.

La carta di identità deve riportare la firma del titolare che abbia già compiuto 12 anni  Per rilasciare il documento con validità per l’espatrio è necessario l’assenso di entrambi i genitori.

Nel caso in cui i genitori non siano contestualmente presenti in ufficio al momento della richiesta occorre l’atto di assenso firmato dal genitore assente, con allegata copia del documento di identità o l’assenso del tutore munito di nomina. In caso di impedimento o di assenza di uno dei genitori, è necessaria l’autorizzazione del Giudice tutelare.

Ai cittadini comunitari e cittadini stranieri non comunitari la carta di identità viene rilasciata non valida ai fini dell’espatrio. I cittadini non comunitari devono presentare anche l’originale del permesso di soggiorno valido o la copia del permesso di soggiorno scaduto con l’originale della ricevuta attestante l’avvenuta richiesta di rinnovo presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla scadenza dello stesso.  La sede centrale dei servizi Demografici è in via Santa 5, telefono 0573 371800. Orario: da lunedì al sabato dalle 8.10 alle 13; il martedì e giovedì anche dalle 14.45 alle 17.15.

La CIE può essere richiesta senza appuntamento negli uffici decentrati situati a Le Fornaci, in via Giuseppe Gentile 497 (ex scuola elementare), aperti dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12.30, telefono e fax 0573 452665. L’altra sede è al Villaggio Belvedere in piazzale Belvedere 9, aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30, il martedì e giovedì anche dalle 14.30 alle 17.30, telefono 0573 402174, fax 0573 371380.

[comune di pistoia] 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email