CASA CIRCONDARIALE, AGGREDITO UN AGENTE DI POLIZIA PENITENZIARIA

La ferma condanna della Funzione Pubblica Cgil di Prato
Il carcere della Dogaia a Prato

PRATO. È obbligo dover segnalare, nostro malgrado, il gravissimo episodio di aggressione verificatosi nel pomeriggio di ieri, ai danni di un Agente di Polizia Penitenziaria in servizio presso una sezione detentiva di questo istituto, da parte di un detenuto.

Aggressione che ha causato il ricovero presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Prato con prognosi di 3 giorni.

Questa Organizzazione sindacale, come più volte segnalato, torna ad evidenziare le difficili condizioni di lavoro in cui ogni giorno si trova ad operare il personale di Polizia Penitenziaria della Casa Circondariale di Prato, facendo particolare riferimento a come tali condizioni influiscano negativamente sulla salute del personale stesso.

È per questo che la Funzione Pubblica Cgil, nel ribadire tutta la  propria vicinanza al collega coinvolto, condanna fermamente questo episodio e resta in attesa di una risposta da parte dell’amministrazione per scongiurare episodi simili.

[cgil prato]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento