casalgrillo. DUE PIETRE E UNA PARIGLIA DISASTRO IN FAMIGLIA?

La Pietra femmina ha fatto réclame sul suo facebook alle manifestazioni organizzate dalla Casa del Popolo di Cantagrillo e la cosa non è stata molto apprezzata…

A Patrizia La Pietra, sorella del senatore Patrizio ed esponente di Fratelli d’Italia, piace stare anche con la Casa del Popolo di Cantagrillo sotto le stelle

SENATOR, SIGNOR LA PIETRA,

LA PATRIZIA NON ARRÈTRA!


La Pietra for Mayor

 

C’È UN PROVERBIO bellissimo – il Manzoni diceva che i proverbi sono la saggezza dei popoli – che circola su e giù Casale e Baco e che dice:

Se in casa a far politica son due
chi comanda di più l’asino o il bue?

E sembra che il problema si sia presentato fra i La Pietra, il senatore Patrizio e la sua sirocchia Patrizia.

In che consiste il problema? La Pietra femmina ha fatto réclame, sul suo facebook, alle manifestazioni organizzate dalla Casa del Popolo di Cantagrillo sotto le stelle.

E che c’è di male? Nulla o men che nulla. Ma certi Fratelli d’Italia non l’hanno presa bene, perché chi ha il cuore a destra non ama che si reclamizzino le manifestazioni di chi l’ha a sinistra.

In fondo, fino alla costituzione del gruppo FdI a Serravalle, la Patrizia era una civica della lista civica del civico Piero Lunardi, ma ora – dopo che il Giovannoni è diventato il capo grosso di FdI – la sorella de La Pietra maschio non dovrebbe svincolarsi troppo da certe logiche di partito.

Botte e risposte – dicono – perché levasse il volantino dalla finestra di casa sua. Ma… hai voglia! Risultato zero. La Pietra F non ascolta La Pietra M?

Una vecchia parodia di una famosa canzone – Zum Zum Zum di Mina –, che iniziava con

Sarà capitato anche a voi | di avere una musica in testa, cambiava le parole in Sarà capitato anche a voi | di avere un casino in famiglia etc.

Al senatore è toccato. Anche perché i casini non è che guardino in faccia e salvino quelli che sono stati eletti nel glorioso inutile senato della repubblica di un Mattarella non-presidente che fa anche ri-chiudere l’Italia pur di servire gli interessi del suo cugino fu-comunista Napolitano.

E il malumore continua a girare come un frullino, perché pare che la Patrizia non intenda togliere il manifestino eretico da facebook.

Comunque, calma! Non muore nessuno.

FedeFico Barbarozza di Catavoli


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email