casalguidi. GORBI SU “FALCE E MARTELLO A SCUOLA”

Falce e martello a scuola
Falce e martello a scuola

CASALGUIDI. Federico Gorbi scrive:

Il disegno che riporta lo storico simbolo comunista con falce e martello che è stato esposto all’interno della Scuola Media di Casalguidi (http://www.linealibera.info/) non ci scandalizza particolarmente.

Certo, posso capire che alcuni siano sorpresi dal fatto che questo avvenga proprio nella scuola nella quale la Dirigente scolastica ha impedito al Parroco di benedire le aule.

Qualcuno potrebbe infatti pensare che entrambe le scelte siano dettate da furore ideologico di stampo vetero-sovietico.

In questo caso però siamo convinti che il disegno in questione faccia parte di un più ampio programma didattico che ha permesso agli studenti di apprendere le malefatte nate dall’ideologia comunista, i milioni di morti, le carestie, i gulag, i famosi campi di concentramento di ispirazione nazista rivisti e corretti in salsa sovietica.

Siamo certi che le insegnanti avranno sottolineato l’aberrazione di un’idea che voleva gli uomini liberi e che invece ha creato nuove schiavitù.

Siamo sicuri che lo studio del comunismo abbia fatto parte di una più completa analisi delle dittature che hanno messo l’uomo a servizio dello stato e non viceversa.

Non dubito quindi che la Dirigente scolastica e le insegnanti sapranno spiegare bene quanto avvenuto e, come nel caso della mancata benedizione, scenderanno in campo sindacati, associazioni e quanto altro per chiarire bene, molto bene, tutto quello tanti non capiscono.

Federico Gorbi
Capogruppo “Serravalle Popolari e Riformisti”

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “casalguidi. GORBI SU “FALCE E MARTELLO A SCUOLA”

  1. sono d’accordo su l’utilizzo della falce e martello (idealmente agricoltura ed industria).
    nella mia famiglia da tre generazioni siamo falegnami, quindi per non essere discriminato riterrei corretto aggiungere un bella sega, (attrezzo utilizzato nel mio lavoro) come simbolo della mia partecipazione all’articolo 1.

Lascia un commento