case passerini. FATTORI E SARTI (SÌ): “UNA VITTORIA DELLA PIANA FIORENTINA”

Fattori e Sarti
Fattori e Sarti

FIRENZE. “Una sentenza che permette di rimettersi al tavolo per garantire finalmente una gestione del ciclo dei rifiuti corretta e sostenibile”.

“Accogliamo con enorme soddisfazione la notizia dell’accoglimento da parte del Tar del ricorso delle associazioni, dei comitati e del Comune di Sesto Fiorentino sulla realizzazione dell’inceneritore di Case Passerini annullandone l’autorizzazione unica” dichiarano Tommaso Fattori e Paolo Sarti consiglieri regionali di Sì Toscana a Sinistra.

“In sintesi si sancisce che sono state forzate le normative, che per realizzare eventualmente l’inceneritore prima si deve fare il parco dei boschi della Piana fiorentina, così come da protocollo d’intesa, e che il progetto degli impianti contrasta con gli strumenti urbanistici del Comune di Sesto, illegittimamente non coinvolto in un accordo di copianificazione”.

“Ora basta forzature, basta favori alle lobbies industriali: si colga l’occasione per rimettersi a un tavolo per garantire finalmente una gestione del ciclo dei rifiuti corretta e sostenibile, che coinvolga i tantissimi cittadini, associazioni, comitati ed esperti che da anni manifestano perché si scelgano soluzioni più moderne, tecnologicamente avanzate, più economiche e più sostenibili”. “Non bruciamoci il futuro, ma si abbraccino i percorsi della strategia Rifiuti Zero, ne va della salute di tutti noi, ne va del futuro del pianeta”.

[braccaloni – sì toscana a sinistra, consiglio regionale]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento