CASSE D’ESPANSIONE PRIMAVERA IN COMMISSIONE: I CITTADINI SI INFURIANO

Commissione in sala...
Commissione in sala…

PISTOIA. Al grido di vergogna vergogna! il gruppo di cittadini presenti, tra cui il Presidente di Legambiente e l’architetto Antonio Principato, ha abbandonato la sala del Grandonio dove era in corso la seduta di commissione con al primo punto dell’o.d.g. la “presentazione della revisione progettuale inerente le casse di espansione presso Laghi Primavera e Bacino di Gello”.

Antonio Sessa, Legambiente
Antonio Sessa, Legambiente

A seguito della relazione del nucleo di valutazione della Regione, che evidenzia una serie di criticità (vedi) che renderebbero di fatto irrealizzabili le opere idrauliche per la messa in sicurezza dalle piene dell’Ombrone, alla presenza del Presidente del Consorzio Medio Valdarno, Marco Bottino, ha preso la parola il presidente della commissione Ambiente, Alessandro Giovannelli del Pd, e ha sostanzialmente detto di non essere lì a celebrare la fine delle casse d’espansione perché “il progetto va avanti”.

Il pubblico presente ha fatto sentire il proprio disappunto di fronte all’atteggiamento negazionista del Giovannelli e lui ha chiesto che il pubblico non interferisse con i lavori della commissione.

Tiziana Aiardi
Tiziana Aiardi

A quel punto tutti quanti si sono alzati e sono usciti dalla sala consiliare decisamente risentiti.

Piero Giovannelli (che ci tiene a sottolineare l’assoluta mancanza di relazione parentale con il consigliere) uscendo dall’aula gli si è rivolto appellandolo di “inutile burocrate al soldo del Sindaco”…

Il Alessandro Giovannelli ha ragione: il pubblico può assistere ma non può parlare. Tuttavia sotto le logge del palazzo comunale abbiamo poi raccolto le opinioni dei cittadini infuriati secondo i quali Giovannelli ha negato l’evidenza (Antonio Sessa), ha parlato come se tutto quanto emerso dalle osservazioni del nucleo di valutazione – che è poi frutto delle analisi e delle osservazioni che già i cittadini avevano fatto e inviato a Roma – non avesse significato, sicut non esset! (arch. Antonio Principato).

Antonio Principato
Antonio Principato

Tiziana Aiardi, chi si è autodefinita portavoce di tutti i cittadini di San Biagio, ha detto che Giovannelli meriterebbe di essere esposto in Piazza del Duomo…

Insomma, aldilà dei toni, sarebbe opportuno che gli amministratori svolgessero il loro ruolo evitando di offendere l’intelligenza degli amministrati: e questi episodi non si verificherebbero.

Non è più sufficiente rappresentare il Pd per avere sempre e solo ragione; c’è da stare alle evidenze, c’è da rendere conto in scienza e coscienza.

Se davvero se ne è capaci…

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “CASSE D’ESPANSIONE PRIMAVERA IN COMMISSIONE: I CITTADINI SI INFURIANO

  1. Brava Paola, come sempre, e grazie per avere ribadito che non sono neppure lontanamente parente di Alessandro Giovannelli.
    In realtà ho detto anche di peggio nei confronti di questo signore, ma hai fatto bene a non riportarlo.
    A questo punto mi aspetterei che il sindaco, persona certamente criticabile per alcuni suoi atteggiamenti ed iniziative, ma non certo uno stupido, metta elegantemente in fuorigioco questo suo zelante servitore, prendendo atto, dopo tutti i logici, incisivi ed argomentatissimi elementi di merito emersi contro il progetto casse, che non è proprio il caso di insistere.
    Piero Giovannelli

Lascia un commento