CASSERO. BARDELLI (PDL) SULLE RECENTI DICHIARAZIONI DEL SINDACO MUNGAI

Elena Bardelli
Elena Bardelli

SERRAVALLE-CASALGUIDI. Il consigliere comunale del Pdl Elena Bardelli interviene sulle dichiarazioni del sindaco Patrizio Mungai rilasciate in occasione della visita del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi alla discarica del fosso del Cassero.

“Particolarmente gravi e preoccupanti sono a mio avviso le parole del sindaco Mungai che, nel corso della visita del Presidente Rossi alla discarica del Fosso del Cassero, ha avallato incondizionatamente la richiesta di deroga per rifiuti speciali del presidente di PistoiAmbiente, la società che gestisce quest’ultima nel Comune di Serravalle Pistoiese. In primo luogo perché Mungai, in quanto membro della Conferenza dei Sindaci della provincia di Pistoia, è e dovrebbe essere il garante del diritto alla salute dei cittadini.

E si preoccuperebbe davvero della salute degli abitanti del suo Comune permettendo che la discarica accolga rifiuti più inquinanti che, al di la della loro classificazione tecnica, della minore o maggiore concentrazione di carbonio organico, sono comunque dannosi per l’ambiente e conseguentemente per il benessere della persona? Da sottolineare che il Sindaco e la Giunta, anziché pretendere la bonifica dei lotti chiusi, secondo quanto si sono impegnati a realizzare nel “Programma di mandato politico-amministrativo 2012-2017”, in cui si legge: “Priorità assoluta dovrà essere data… alla sollecita copertura definitiva dei lotti completati” (pag. 8), condividono invece il progetto di incremento dello smaltimento dell’azienda, di cui dovrebbero controllare in maniera oculata l’operato.

In secondo luogo l’appoggio del Sindaco stupisce perché, come in un recente intervento ha sottolineato il Capogruppo PdL in Consiglio Provinciale Patrizio La Pietra, già PistoiAmbiente in sede di riesame dell’autorizzazione integrata ambientale (AIA), rilasciata nel 2007 dall’amministrazione provinciale, aveva rivolto all’Ente una richiesta di deroga ai parametri doc e toc per l’ammissibilità in discarica dei rifiuti pericolosi, ma quest’ultimo l’aveva respinta in base al principio di precauzione, che occorre sempre rispettare in materia di interesse pubblico alla salubrità dell’ambiente. Questa posizione sconcerta ancor di più ricordando che la Sentenza del TAR Toscana in data 27/07/2012, confermando il comportamento corretto tenuto dall’ente provinciale nella vicenda, respingeva nel merito il ricorso promosso dal Gestore della discarica avverso i verbali della Conferenza dei Servizi e gli atti della Provincia di Pistoia.

Credo che spetti semplicemente ai cittadini valutare l’atteggiamento di chi, mettendo in secondo piano la tutela della loro salute, e ignorando perfino una sentenza del Tar, asseconda simili richieste.

Elena Bardelli Consigliere
Comunale Pdl Serravalle Pistoiese

 

SU FACEBOOK:

 https://www.facebook.com/lineefuture

SU TWITTER:

 https://twitter.com/LineeFuture

PER COMMENTARE:

 http://linealibera.info/come-registrarsi-su-linee-future/

OPPURE SCARICA:

 Registrarsi su «Linee Future»

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento