centro padule fucecchio. APPELLO DEGLI INSEGNANTI PER NON FAR SALTARE LE ATTIVITÀ

Padule di Fucecchio, foto di Sandro Nerucci

MONSUMMANO TERME. Appello di insegnanti a sostegno del Centro di Ricerca R.D.P. del Padule di Fucecchio.

Per la prima volta da 27 anni le attività didattiche potrebbero non essere effettuate.  Oltre 75.000 studenti hanno beneficiato delle attività educative e culturali proposte da questa associazione.

“Per la prima volta da 27 anni a questa parte l’ampia offerta di proposte didattiche del Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio potrebbe non pervenire alle scuole di ogni ordine e grado del territorio pistoiese e fiorentino. A causa della situazione di crisi nella quale si trova questa associazione, e del conseguente licenziamento dei suoi due dipendenti, non vi sono infatti le condizioni per la pianificazione delle attività didattiche e formative per l’anno scolastico 2017-2018”.

Questo l’inizio dell’appello, promosso da un gruppo spontaneo di insegnanti, a sostegno del Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio.

“In tutti questi anni – prosegue l’appello – l’offerta didattica del Centro ha rappresentato una opportunità di aggiornamento per tutti noi e, riteniamo, un’esperienza formativa importante per i moltissimi studenti (almeno 75.000) che ne hanno beneficiato dall’inizio delle sue attività ad oggi. L’ampiezza delle tematiche affrontate in una visione d’insieme, attraverso percorsi didattici relativi agli aspetti naturalistici e ambientali, storici e culturali di un ampio comprensorio (che fa riferimento al Padule di Fucecchio ed alle aree collinari circostanti), e la professionalità e la passione delle guide ambientali escursionistiche che operano per conto del Centro, sono state a nostro avviso una garanzia di qualità ed un valore aggiunto alle attività scolastiche curriculari che attengono alla conoscenza del territorio”.

Nel testo si sottolineano anche gli altri servizi svolti da questa associazione: “il Centro offre consulenza nella redazione di progetti didattici extra-curriculari, stage, tirocini, assistenza agli studenti per ricerche e tesi di laurea e corsi di formazione per gli insegnanti. […] Grazie ai numerosi contatti che i suoi operatori hanno avuto nel tempo con numerosi esperti e studiosi, accademici e non, il Centro ha inoltre svolto la funzione di anello di congiunzione fra il mondo della scuola e quello della ricerca”.

L’appello si chiude con la richiesta alle pubbliche amministrazioni del territorio ed alla Regione Toscana di  scongiurare la cessazione delle attività del Centro R.D.P del Padule di Fucecchio, “atto che costituirebbe un grave impoverimento dell’offerta culturale e didattica per tutta la comunità di un territorio assai ampio”.

La raccolta ha appena avuto inizio, ma sono già numerose le adesioni che ci sono pervenute. I docenti interessati a firmare possono fare richiesta del testo dell’appello all’indirizzo amicidelpaduledifucecchio@gmail.com, oppure scaricarlo dalla nostra pagina Facebook. E’ possibile aderire inviando un messaggio avente per oggetto APPELLO DOCENTI al suddetto indirizzo di sposta elettronica e riportare nel testo una dichiarazione di adesione e l’indicazione del comune di residenza e del comune nel quale è stato effettuato l’ultimo anno di servizio. Quanti vogliano raccogliere anche firme di colleghe/i possono stampare il modulo e raccogliere firme in cartaceo, quindi contattarci per la consegna.

Ass. Amici del Padule di Fucecchio

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento