centrodestra. «NEL DUCATO DEL BETTI TUTTI I BUONI CONSIGLI VANNO STRETTI»

Zona indistriale di via Guido Rossa a Montale

 

MONTALE. Riceviamo e pubblichiamo:

Buongiorno direttore,
ci spiace molto constatare che la sua testata non ha mai dato notizia  riguardo le nostre segnalazioni circa il degrado dell’area industriale di Montale, ben descritte sulla nostra pagina facebook  https://www.facebook.com/zonaindustriale.grossa.1

Ci spiace perché la riteniamo un’ottima penna e perché dimostra sempre di scrivere delineando i fatti in concreto senza mostrare riguardo  alle forze politiche in gioco.

E anche  perché la questione riguarda un’amministrazione comunale che ben conosce, quella di Montale  la quale, nonostante le segnalazioni e i nostri moniti, anziché dar vita ad un tavolo di confronto per dialogare e trovare soluzioni condivise con gli imprenditori coordinati in un condominio  (stiamo parlando di circa 60.000 mq di superfice coperta) preferisce il silenzio, l’immobilismo.

Nei giorni scorsi il Gruppo Consiliare di Centro Destra ha protocollato  un’importante  interpellanza che raccoglie i punti fondamentali.

  • L’ammodernamento della strada principale con la realizzazione della fognature per le acque e un nuovo manto (quello attuale è in uno stato più che pietoso).
  • Un sistema di maggior controllo dell’area per evitare i continui abbandoni di rifiuti, attualmente non si provvede alla pulizia  nemmeno di quelli già presenti e segnalati da tempo, tant’è che ha scritto al comune  pure Arpat.
  • Un’adeguata manutenzione della cassa d’espansione comunale, attualmente abbandonata tra piante incolte e rifiuti di ogni tipo.
Fate i bravi… Betti ci ha già da pensare a quella rogna del carbonizzo di Fognano…

Non sappiamo se le sembrerà possibile ma è così, in un comune piccolo come il nostro siamo arrivati a questo per cercare di ottenere risposte su lavori assolutamente necessari al mantenimento di  un’area così importante.

Cominciamo a pensare di aver infastidito qualcuno iniziando a postare su canali sociali quali facebook le foto e i filmati di queste situazioni, altrimenti non si spiega il comportamento degli amministratori.

La salutiamo e saremo molto lieti di leggerla qualora decidesse di dar voce alle nostre questioni.

Grazie per l’attenzione e buon lavoro.

Pubblico questa lettera, ma devo dire che vi avevo scritto per avere foto e filmati: richieste a cui non avete dato risposta. Chi segue la vostra casella postale elettronica? Svegliatelo!

Saluti.

Edoardo Bianchini
[direttore@linealibera.info]
Chi dorme non piglia pesci


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email