CERCASI DIRIGENTE MEDICO DI OSTRERICIA E GINECOLOGIA

ostetricia e ginecologiaPESCIA. È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale l’avviso per la selezione pubblica, per titoli e colloquio, per il conferimento di un incarico quinquennale, rinnovabile, a tempo determinato e con rapporto di lavoro esclusivo, per un dirigente medico della unità operativa di ostetricia e ginecologia del presidio ospedaliero di Pescia.

Il concorso è stato indetto dall’Ente di supporto tecnico amministrativo regionale (Estar) dove gli interessati dovranno inviare le domande di partecipazione (per chiarimenti e informazioni e-mail ufficio.concorsiestar.toscana.it; tel. 055 6937258/7649//7642 dalle 11 alle 13, dal lunedì al venerdì).

Il nuovo direttore andrà a dirigere l’attività del reparto di ostetricia e ginecologia dell’Ospedale di Pescia: la struttura opera all’interno del dipartimento materno infantile della Ausl 3 per quanto riguarda l’attività ostetrica e all’interno del dipartimento chirurgico per quanto attiene l’attività chirurgica, si integra inoltre con tutte le altre strutture aziendali e sovra aziendali.

All’interno della unità operativa di ostetrica e ginecologia del presidio ospedaliero di Pescia vengono effettuati i ricoveri, le visite e le consulenze ambulatoriali, l’attività di day surgey e chirurgica con le innovative tecniche laparoscopiche.

Per quanto riguarda il “punto nascita” la unità operativa, ormai da anni, ha riservato al parto attenzione all’umanizzazione, al rispetto della “naturalità dell’evento” conseguendo anche una significativa riduzione dei tagli cesarei (il dato è tra i più bassi a livello regionale): viene assecondato il parto fisiologico e offerta anche la possibilità di usufruire dell’epidurale. L’anno scorso nel punto nascita dell’ospedale di Pescia sono nati quasi mille bambini.

[ponticelli – usl 3]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento