CGFS E PUBLIACQUA INSIEME PER L’INCLUSIONE

Il sostegno al progetto “Lo sport insieme sott’acqua e oltre” ha consentito a più di 30 bambini l’accesso all’attività sportiva

Attività Cgfs

PRATO. Al Centro Giovanile di Formazione Sportiva lo sport fa sempre rima con integrazione e inclusione. Grazie al bando Sport 2022 di Publiacqua e al sostegno derivante dal fondo chiamato “Lo sport come strumento di integrazione e inclusione sociale”, il Cgfs ha avuto la possibilità, anche per quest’anno, di garantire l’accesso gratuito a bambini e bambine (da 5 a 16 anni) provenienti da contesti di povertà educativa, monitorati dai servizi sociali o seguite da associazioni assistenziali e del terzo settore, coinvolgendoli nei propri corsi di nuoto e nelle attività delle discipline acquatiche.

Un sostegno, quello derivante dal bando di Publiacqua, che nel caso del Cgfs ha consentito, a partire da settembre 2022, di accogliere gratuitamente 25 bambini e bambine con gravi problemi economici nelle attività natatorie pomeridiane, garantendo loro il diritto alla pratica sportiva e la possibilità di frequentare uno dei tanti corsi offerti tramite il progetto “Lo sport insieme sott’acqua e oltre”.

“Siamo molto contenti di esser riusciti ad accogliere all’interno dei nostri corsi, anche per questa nuova stagione sportiva 2022/2023, bambine e bambini che altrimenti non avrebbero probabilmente avuto la possibilità di fare sport in altra maniera – commenta Mirko Bassi, direttore generale del Cgfs —.

Attività di nuoto al Cgfs

Ciò è stato possibile grazie soprattutto al sostegno ricevuto da Publiacqua attraverso il fondo denominato ‘Lo Sport come strumento di integrazione e inclusione sociale’. È una piacevole consuetudine che anche per quest“anno si rinnova e che ci fa piacere portare avanti per diffondere e rendere accessibile a chiunque la pratica sportiva”.

Inoltre quest’anno la sponsorizzazione di Publiacqua ha permesso al Cgfs di fare un ulteriore passo concreto verso l’inclusione, consentendogli di inserire 10 bambini e bambine con spettro autistico all’interno delle attività multisport pomeridiane, in completa armonia con il gruppo e nel rispetto delle singole specificità di ognuno.

La copertura economica delle frequenze varia da un minimo di 4 mesi fino a copertura completa della stagione sportiva attualmente in corso.

[de biase — cgfs]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email