CHIESINA. SI APPROVA IL RENDICONTO 2014

Il municipio di Chiesina Uzzanese
Il municipio di Chiesina Uzzanese

CHIESINA UZZANESE. [a.b.] Lunedì 16 marzo alle 21,30 nella sala “Antonio Guelfi” del palazzo comunale torna a riunirsi il Consiglio Comunale.

Questo l’ordine del giorno:

  • 1) Lettura ed approvazione del verbale della seduta del Consiglio comunale tenutasi in data 10/02/2015.
  • 2) Comunicazioni.
  • 3) Interrogazioni.
  • 4) Approvazione rendiconto per l’esercizio finanziario 2014.
  • 5) Modifica al regolamento recante disposizioni per la promozione di soggiorni estivi per anziani.

Nella prima seduta del 2015 il consiglio comunale ha approvato una serie di provvedimenti tra cui il nuovo regolamento Tosap (che si è adeguato alle normative vigenti) e che ha previsto tra le altre cose l’esenzione totale per le associazioni di volontariato che hanno i requisiti previsti dalla legge dal pagamento della tariffa del suolo pubblico oltre ad un adeguamento della tassa relativa all’occupazione con i cavi che passano nel sottosuolo.

“In base anche a delle indicazioni legislative non è più a chilometro, ma è a utenza, quindi – ha detto l’assessore Aldo Pierluigi Benedetti – è previsto che per poter mettere i cavi la relativa tariffa sia a utenza e non più a chilometro”.

È stata quindi approvata – assieme al Comune di Uzzano – la gestione associata del servizio finanziario e la nuova centrale unica di committenza. In particolare per rispondere a quanto richiesto dalla legge è stato creato un ufficio unico del servizio finanziario con responsabile la dottoressa Tiziana Benedetti e al contempo i gruppi consiliari hanno dato il via con la propria approvazione alla creazione del Cuc (organo preposto agli acquisti da parte del Comune) affidato all’ingegnere Francesca Guidotti, dipendente del Comune di Chiesina Uzzanese ed esperta nella materia relativa al Codice degli appalti.

Nella stessa serata è stato approvato anche il Regolamento per l’utilizzo del Centro Civico “Il Fiore” di via XXV Aprile che ha disciplinato l’utilizzo di tale edificio pubblico per iniziative di carattere sociale, culturale ed aggregativo prevedendo tra l’altro la creazione di un Comitato di Gestione apposito. È stato anche aggiornato il regolamento per il Fondo alle attività produttive (strumento voluto dal Comune di Chiesina Uzzanese nel 2010 e che prevedeva il contributo di 500 euro alle nuove aperture commerciali e per ogni nuova assunzione di un Chiesinese in una attività del paese.

Come dichiarato nella seduta dall’assessore Fabio Berti il provvedimento ha previsto alcune modifiche ritenute opportune a quel regolamento. Tra queste ricordiamo l’innalzamento della quota per l’assunzione (passata da 500 a 700 euro), le modifiche alla tempistica “per avere delle certezze diverse da quelle che c’erano fino ad oggi”. “Vogliamo – ha dichiarato l’assessore – che l’attività sia aperta da almeno 6 mesi, che sia aperta in sede fissa, in pianta stabile sul territorio e che il nuovo assunto abbia almeno un anno trascorso all’interno dell’attività”. Nell’occasione l’assessore ha fatto anche un breve bilancio della iniziativa che dal 2010 ha prodotto più di 11 contributi effettivi. Ci sono inoltre delle domande da evadere al vaglio della nuova Commissione”. Era stata ritirata invece la proroga della convenzione per la gestione associata dei servizi di accoglienza ed integrazione per stranieri.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento