chiesina uzzanese. APPROVATO IL BILANCIO CONSUNTIVO 2015

Il Comune è riuscito a fornire tutti i servizi nonostante gli abituali tagli imposti dal Governo
Il centro di Chiesina Uzzanese
Il centro di Chiesina Uzzanese

CHIESINA UZZANESE. Nel corso del Consiglio Comunale che si è svolto nella serata di giovedì 28 aprile, è stato approvato il Bilancio Consuntivo relativo all’anno 2015, che a partire da questo anno prende il nuovo nome di “Rendiconto della Gestione”.

Il Bilancio ha avuto il via libera con il voto favorevole dei consiglieri di maggioranza, a cui si è aggiunta la consigliera Piattelli, mentre i consiglieri Cannone e Mazzocchi si sono astenuti.

Il Consuntivo per l’anno 2015 – come illustra l’Assessore al Bilancio Aldo Benedetti – evidenzia chiaramente l’attento lavoro che l’Amministrazione Comunale ha fatto, soprattutto per quanto riguarda il contenimento dei costi e l’aumento di efficienza della macchina amministrativa.

Il Comune di Chiesina Uzzanese è riuscito a fornire tutti i servizi ai cittadini nonostante gli abituali tagli che il Governo nazionale ci ha imposto; addirittura l’amministrazione è riuscita ad effettuare notevoli interventi nel settore sociale, che si sono rivelati particolarmente importanti in un momento di prolungata crisi economica come quello attuale. Peraltro – prosegue l’Assessore – dalla lettura del Rendiconto del 2015 emergono dati molto interessanti, che meritano una riflessione.

Alla fine del 2015 il Bilancio del Comune di Chiesina Uzzanese si è chiuso con un avanzo di 1.340.664,64 €, di cui 627.658,82 € non vincolati. In altre parole i Chiesinesi avrebbero a disposizione per investimenti sul territorio una cifra senza dubbio significativa, anche considerando che il nostro Comune non ha nessun debito, avendo estinto tutti i mutui che aveva. Purtroppo il Governo, così come quelli precedenti, ci impedisce di spendere questi soldi, che rimangono fermi e bloccati.

La situazione è davvero surreale: il Comune di Chiesina Uzzanese è virtuoso, non ha debiti, ha le tariffe e le tasse più basse di tutta la Valdinievole e, nonostante ciò, non può spendere i propri soldi a vantaggio della popolazione.

Sono molti i settori (impianti sportivi, plessi scolastici, manutenzione stradale, ecc) in cui l’amministrazione vorrebbe intervenire in maniera più incisiva e con più risorse ma non può farlo, nonostante in alcuni casi siano già pronti dei progetti approvati.

In tal senso fa quasi sorridere l’intervento dell’On. Fanucci che annuncia lo stanziamento di un milione di euro da parte del governo per le scuole della Provincia di Pistoia. In realtà il Governo non ha stanziato neanche un euro ma si è limitato a consentire alle amministrazioni locali – tra cui anche quella di Chiesina Uzzanese – di spendere i propri soldi, con una limitata deroga ai vincoli di bilancio.

Nel caso del nostro Comune tale “graziosa concessione” consente di spendere 17.764 €, che però, lo vogliamo sottolineare con forza, sono risorse del Comune.

[comune chiesina uzzanese]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento