CHIUSO PER 8 GIORNI BAR DEL CENTRO STORICO

Si tratta di un locale situato in piazza San Domenico gestito da cittadini marocchini

La Questura di Prato

PRATO. Il Questore di Prato, Giuseppe Cannizzaro, nell’ambito dell’attività di verifica e riscontro degli esercizi commerciali dislocati nel centro cittadino, dove si sono registrati interventi di polizia che ne lasciano paventare la frequentazione da parte di persone pregiudicate o dedite a traffici delittuosi in genere, ha emesso un provvedimento di chiusura per 8 giorni nei confronti di un esercizio commerciale sito nella zona di piazza San Domenico, gestito da cittadini marocchini e già in passato oggetto di segnalazioni da parte di residenti preoccupati per il degrado urbano.

Nel corso di quest’anno i titolari e gli avventori del locale si sono resi protagonisti di numerosi episodi che hanno condotto le diverse Forze di Polizia operanti sul territorio ad effettuare controlli e a formalizzare denunce. Nello scorso mese di febbraio il personale della Polizia di Stato, nel corso in un servizio di Volante, aveva effettuato un intervento proprio a seguito di una lite sopravvenuta tra i due gestori del locale e sempre nel decorso mese di febbraio il personale della Divisione Anticrimine aveva emesso nei confronti di tre avventori dell’esercizio commerciale provvedimenti di Daspo Urbano per una lite scaturita nel suo interno.

L’attuale provvedimento, notificato in data 23 marzo 2022 dal locale Comando Provinciale Carabinieri, è stato determinato anche dalla frequente identificazione all’interno dell’esercizio pubblico di soggetti di nazionalità straniera legati al mondo dello spaccio di sostanze stupefacenti, che hanno fatto ritenere il locale, luogo di abituale aggregazione di soggetti dediti a comportamenti contrari allo svolgimento della vita civile.

[questura di prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email