CHIUSURE DI CAMPAGNA PER TUTTI I GUSTI

Chiusura di s-campagna. 1
Chiusura di s-campagna. 1

PISTOIA. La chiusura della campagna elettorale è stata celebrata dai candidati del Pd “in grande”: Baldi e Fratoni al Mercato coperto di Montecatini, davanti a un vasto pubblico e alla presenza del deputato Onorevole Fanucci, Marco Niccolai invece a Pistoia, niente di meno che al Teatro Manzoni. I candidati degli altri partiti sono stati più cheap ma non meno chic, un po’ qua un po’ là.

Ma la festa era altrove, era al Gargantua. Certo ciò vale per i pistoiesi e nemmeno tutti, sì per quelli che feisbuccheggiano, per quelli che evitano i seriosi, per quelli che sanno accoppiare un vino a un piatto ma anche una soluzione pratica a un problema. Gente di spirito, dotata di buonsenso e soprattutto di autoironia.

Vorrei fare qui un elogio dell’autoironia: è un dono del cielo, purtroppo non s’impara (o molto difficilmente) ma quando c’è, è una festa. Chi manca di autoironia, può avere mille pregi, ma ride poco perché non ride di se stesso, che è l’unica persona di cui conosce tutto, compreso il lato comico.

Nelle sragionali sono state ironia e autoironia a centrare il bersaglio, parodiando un mondo, quello della politica, poco autoironico e tendenzialmente serioso (più che serio).

Chiusura di s-campagna. 2
Chiusura di s-campagna. 2

Ieri sera tra spritz (Campari o Aperol, comunque quelle esecrabili bibite su cui i rampantisti di Pistoia si catapultano dopo aver parcheggiato la Mini, cicciona o no, in via Pacini, non senza aver sacramentato per non poter accedere al centro storico e parcheggiare comodamente in via Roma) battute e sorrisi, Martino Baldi, Leonardo Ciuti e Iacopo Vespignani – i famosi interpreti delle sragionali – hanno reso possibile la raccolta di 500 € da devolvere all’associazione Mo.Fe.Ma e chiudere in bellezza una divertente s-campagna elettorale.

Ma il bello è che ieri sera al Garga c’erano la Margherita Semplici a tavola con l’Assessore Becheri e poi sono arrivati anche i candidati o supporters veri: Roberto Bartoli fin dall’inizio della serata, Alice Giampaoli, Alessandro Capecchi e tanti amici che erano ancora lì quando (ingenuamente? ma bello!) Baglioni ha ammonito…che la vita è adesso.

ed in qualunque sera ti troverai
non ti buttare via

e non lasciare andare un giorno
per ritrovar te stesso
figli di un cielo così bello
perché la vita è adesso
è adesso…

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento