ci fa senso. ASL 3 PISTOIA: ECODOPPLER VENOSO? A SAN MARCELLO A FEBBRAIO 2016

Eco doppler venoso
Eco doppler venoso? Tra sei mesi

PISTOIA. In questi giorni una nostra lettrice, che preferisce mantenere la riservatezza dei propri dati, è stata costretta, per un suo specifico problema a uno degli arti, a recarsi al Cup del vecchio ospedale di Pistoia per chiedere una prenotazione per un ecodoppler alle vene.

Il personale di sportello, gentilissimo, le ha risposto che la prima data utile sarebbe stata al Piot di San Marcello per il mese di febbraio 2016: in altri termini a distanza di sei mesi circa, un tempo praticamente infinito per il quale, se ci fosse dietro una patologia grave, la paziente potrebbe anche trovarsi a malpartito, per non dire alle estreme conseguenze.

O questa soluzione, però, pagando 50 euro con franchigia di 38; o ricorrere al privato con una spesa da 105 a 200 € – che la nostra lettrice, per la sua patologia, sarà costretta a sborsare perché non potrà attendere fino al 2016.

È la nuova sanità toscana, questa. La sanità che mette la gente in coda per mesi e, in certi casi, per anni. È la sanità del democratico Enrico Rossi che ci ha lasciati tutti con il popò scoperto. Non so se ci siamo capiti…

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “ci fa senso. ASL 3 PISTOIA: ECODOPPLER VENOSO? A SAN MARCELLO A FEBBRAIO 2016

Lascia un commento