«CI STANNO MASSACRANDO DI TASSE»

Il Tirreno, 10 luglio 2015
Il Tirreno, 10 luglio 2015

CUTIGLIANO. Giuliano Tonarelli scrive:

Carissimi amici,
le sorprese del Comune di Cutigliano non finiscono mai: prima anticipano il pagamento della Tasi di un mese, dal 30 di maggio la 30 di aprile, oggi (10 luglio – n.d.r.) si apprende che aumenta dello 0,6% portandola al massimo 2,5, un aumento del 32,57.

Ancora una volta si penalizza un settore, quello del turismo, commercio, artigianato, industria, per non parlare delle famiglie, in particolare quelle numerose con più figli, già in crisi da diversi anni e sempre più costrette a combattere con questa crisi nazionale e la concorrenza spietata di altre località che sono più assistite e salvaguardate, vedi i nostri amici confinanti emiliani, per non citare sempre il Trentino.

Da parte mia, Hotel Villa Patrizia, La Doga Sport, Studio Tecnico Geometra, la famiglia stessa composta da 5 persone una fra le più penalizzate, non ci si fa più a reggere questo ritmo di tassazione, si rischia la chiusura.

Propongo una mobilitazione e una presa di posizione da parte delle nostre associazioni di categoria. La nostra Montagna Pistoiese è sempre più penalizzata; gli articoli dei quotidiani di questi ultimi giorni ne esaltano le difficoltà e le inefficienze.

Proprio un anno fa, il 22 luglio 2014, abbiamo fatto una riunione per parlare di questi problemi dal titolo “Chiudiamo oggi per non chiudere domani” e la successiva manifestazione del 13 agosto 2014 “La montagna si spegne”.

Oggi il problema è sempre lo stesso e più attuale, se ieri la montagna stava per morie oggi la montagna muore e questa è stata l’ennesima coltellata. Mi auspico che Tutti insieme ci muoviamo.

Ciao, saluti

Giuliano Tonarelli

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento