CIBO E CULTURA, QUATTRO INCONTRI ALLA SAN GIORGIO

Biblioteca San Giorgio

PISTOIA. Giunge alla biblioteca San Giorgio, dopo le molte iniziative dedicate al rapporto tra cibo e salute per i grandi e per i piccoli, un ciclo che approfondisce la tematica da una prospettiva più culturale.
La cultura del cibo… il cibo come cultura” è infatti il titolo di una serie di appuntamenti a cura di Stefania Capecchi, nutrizionista, e Francesca Rafanelli, storica dell’arte.

Gli incontri si terranno tutti di sabato mattina, per tutto il mese di ottobre, alle 10.30 in Auditorium Terzani. Qui di seguito il programma dettagliato:

Programma

7 ottobre
Il cibo nella cultura e nella tradizione pistoiese
con Stefania Capecchi, biologa nutrizionista e Francesca Rafanelli, storica dell’arte

14 ottobre
Il cibo come cultura nel mondo: la dieta mediterranea
con Stefania Capecchi, biologa nutrizionista

21 ottobre
Il gusto del cibo. Un viaggio nell’arte dal Medioevo al Novecento
A cura di Francesca Rafanelli

28 ottobre
La cultura del cibo nei monasteri toscani
A cura di Stefania Capecchi e Francesca Rafanelli

Stefania Capecchi

Svolge la professione di biologo nutrizionista presso studi privati. Laureata inFarmacia e in Scienza della nutrizione umana, è specializzata in alimentazione nelle patologie metaboliche e nell’alimentazione come strumento di prevenzione delle malattie cronico-degenerative e tumorali.
Ha ottenuto un master in alimentazione ed educazione alla salute presso Università di Bologna e uno in alimentazione applicata alle patologie presso università Cattolica di Roma, oltre a un Masterclass in alimentazione vegana, vegetariana e dello sportivo. Ha ricoperto la carica di vicepresidente dell’ordine dei farmacisti dal 2009 al 2014 ed è membro del comitato scientifico A.I.C. (Associazione Italiana Celiachia) della Toscana dal 2010. E’ la referente nutrizionale per l’Associazione culturale C.A.M.P.O Pistoia per conto della quale tiene conferenze sull’alimentazione biologica e naturale. E’ consigliere della sezione provinciale di Pistoia della LILT (Lega italiana lotta tumori). Scrive articoli su quotidiani cartacei e on-line sulle qualità nutrizionali degli alimenti, con particolare attenzione ai prodotti tipici, legati al territorio e alle proprietà salutari del cibo biologico.

Francesca Rafanelli

È nata a Pistoia nel 1977. Dopo essersi laureata in Lettere, con indirizzo storico-artistico, presso l’Università di Firenze, con una tesi in Storia della miniatura dal titolo I corali duecenteschi della Diocesi di Pistoia, ha conseguito la specializzazione in biblioteconomia ed archivistica presso la Scuola Vaticana, oltre al diploma di archivista-paleografo presso l’Archivio di Stato di Firenze e quello in Scienze araldiche e documentarie presso l’Istituto araldico genealogico italiano (IAGI) di Bologna. Svolge da diversi anni ricerche storiche, molte delle quali confluite in pubblicazioni, sulla storia e le tradizioni della città di Pistoia e della Montagna pistoiese, con particolare riguardo all’arte organaria pistoiese e alla storia del paese di Piteglio. Ha svolto attività di catalogazione nei beni artistici della Diocesi di Pistoia. Attualmente lavora nella rete documentaria pistoiese (Redop) come bibliotecaria in alcune biblioteche della montagna pistoiese (Abetone, Sambuca, Marliana e Cutigliano) e catalogatrice di manoscritti, libri antichi e moderni presso la Biblioteca Leoniana. Collabora, per la ricerca archivistica, con la ditta Samuele Maffucci conservazione e restauro organi storici.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento