CIPRIANI, DALL’ARS ALLA DIREZIONE DELL’EPIDEMIOLOGIA

Curatore della collana editoriale con oltre 50 documenti, nel suo curriculum si contano più di 200 pubblicazioni, oltre 100 presentazioni scientifiche, più di 20 interventi sui media radiotelevisivi nazionali e locali

ipp

FIRENZE. Dopo aver concluso il mandato di direzione dell’Agenzia regionale di sanità della Toscana (Ars), dove era approdato come responsabile dell’Osservatorio di Epidemiologia nel 2009, il dottor Francesco Cipriani torna alla direzione del servizio di Epidemiologia della nuova Azienda Usl Toscana Centro, collocato all’interno del dipartimento di prevenzione diretto dal dottor Renzo Berti, che ora comprende i territori di Firenze, Empoli, Pistoia e Prato.

Cipriani si occuperà di fornire dati e statistiche sanitarie ed effettuare studi e rilevazioni epidemiologiche sullo stato di salute dei residenti (oltre un milione e mezzo di abitanti) e sulle cause delle possibili criticità, con particolare riferimento agli stili di vita ed all’inquinamento ambientale.

Il dottor Cipriani con la sua esperienza aiuterà gli operatori della prevenzione a migliorare l’efficacia degli interventi nella comunità. Alcune attività sperimentali e innovative dell’epidemiologia avranno rilevanza regionale e nazionale, come quelle sulla comunicazione sanitaria diretta ai professionisti ed ai cittadini, sui metodi della Evidence Based Prevention e sulla promozione di modelli alimentari sani, coerenti con le tradizioni gastronomiche locali e i criteri salutistici della Piramide Alimentare Toscana.

Fiorentino, medico specialista in gastroenterologia, scienza della nutrizione ed epidemiologia Cipriani ha da sempre lavorato nel servizio sanitario nazionale e regionale.

Durante i quasi 8 anni in Ars ha prodotto rapporti scientifici per aiutare i consiglieri regionali a decidere le migliori politiche per la salute dei toscani. Dal 2001 è stato per otto anni direttore dell’Epidemiologia dell’Asl di Prato e precedentemente ha lavorato nei servizi di Epidemiogia dell’Asl di Firenze e del Centro per lo Studio e la Prevenzione Oncologica (oggi Ispo) di Firenze, conducendo e collaborando a studi epidemiologici multicentrici regionali, nazionali ed internazionali, in ambito nutrizionale, sugli stili di vita, dipendenze, alcol ed alcolismo, tumori, traumi, incidenti stradali e problemi ambientali.

Curatore della collana editoriale di Ars con oltre 50 documenti, nel suo curriculum si contano più di 200 pubblicazioni, oltre 100 presentazioni scientifiche, più di 20 interventi sui media radiotelevisivi nazionali e locali, sempre sull’epidemiologia delle malattie, le loro cause e sulle politiche efficaci per la salute della comunità.

[ponticelli – ausl toscana centro]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “CIPRIANI, DALL’ARS ALLA DIREZIONE DELL’EPIDEMIOLOGIA

Lascia un commento