CIS SPA E CIS SRL RICONFERMANO I CONSIGLI DI AMMINISTRAZIONE

Cis, inceneritore di Montale
Cis, inceneritore di Montale

PIANA. [a.b.] Cis Spa ha comunicato che l’assemblea dei soci, composta dai Sindaci dei Comuni di Agliana, Montale e Quarrata, riunitasi il 17 aprile scorso, dopo aver approvato il bilancio societario dell’anno 2013, ha deliberato il rinnovo dei componenti il Consiglio di Amministrazione, e del Collegio Sindacale in scadenza per compiuto mandato.

I componenti del Consiglio di Amministrazione sono stati tutti riconfermati nelle persone di: Edoardo Franceschi – Presidente; Carlo Pierotti – Consigliere; Pierpaolo Gori – Consigliere. È stato, inoltre, provveduto al rinnovo del Collegio Sindacale, che risulta essere così composto: Antonio Enzo Papini – Presidente; Roberto Caramelli – Sindaco effettivo; Francesco Falconi – Sindaco effettivo. Anche per quanto riguarda il Consiglio di Amministrazione di Cis Srl, società controllata da Cis Spa, unico socio, è stato provveduto al rinnovo delle cariche con la riconferma di tutti i componenti. Questi i nominativi: Edoardo Franceschi – Presidente, Carlo Pierotti – Consigliere, Giorgio Zuccherini – Consigliere.

CIS Spa è un’azienda a capitale interamente pubblico, di proprietà dei Comuni di Agliana, Montale e Quarrata. La società ha per oggetto la gestione dell’impianto di termovalorizzazione la cui conduzione è attualmente affidata alla società Ladurner Srl. Cis Spa è socio unico della società Cis Srl la quale ha per oggetto sociale la gestione dei servizi pubblici di igiene ambientale ai sensi del D. Lgs. 267/2000.

CIS Srl è una società a responsabilità limitata, il cui socio unico è Cis Spa (azienda a capitale interamente pubblico, di proprietà dei Comuni di Agliana, Montale e Quarrata). L’attuale società è stata costituita nel settembre 2005 ed ha come oggetto sociale la gestione di pubblici servizi ai sensi del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267. Il 1° gennaio 2006 CIS S.r.l. ha iniziato ad operare nella gestione dei pubblici servizi per i Comuni di Agliana, Montale e Quarrata. Dal 1° dicembre 2008 Cis gestisce anche il ciclo integrato di igiene ambientale nel Comune di Buggiano. Nel mese di gennaio 2013 è stata costituita la società Cis Servizi Srl, della quale sono soci proprietari i Comuni di Agliana, Montale e Quarrata, con sede in Montale, Via W. Tobagi 16; l’oggetto sociale è la gestione dei servizi cimiteriali nel loro complesso, la gestione delle lampade votive, le altre attività accessorie (servizi affidati a Cis dal 2004).

Kant & l'inceneritore di Montale
Kant & l’inceneritore di Montale

Attualmente la società svolge il seguente servizio: gestione integrale di tutte le tipologie di rifiuto finalizzata al riutilizzo, riciclaggio e recupero di materia ed energia nelle varie fasi di conferimento, raccolta, spazzamento, cernita, trasporto e trattamento finale, gestione della Tariffa di Igiene Ambientale. CIS opera nel rispetto degli indirizzi dell’Ato Toscana Centro, che prevedono l’attuazione di un sistema integrato di gestione dei rifiuti basato sull’incremento della raccolta differenziata e sull´utilizzazione dei rifiuti rimanenti per la produzione di energia elettrica effettuata presso l´impianto di termovalorizzazione di Montale, sul quale l´azienda sta investendo le risorse previste nella pianificazione di area vasta. Presso la sede di Montale è attivo il Centro di Raccolta Maciste presso il quale i cittadini (residenti nei Comuni di Agliana, Montale e Quarrata) possono conferire i rifiuti ingombranti che vengono così avviati al recupero.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “CIS SPA E CIS SRL RICONFERMANO I CONSIGLI DI AMMINISTRAZIONE

  1. Tutti promossi.
    CIS spa e Cis sr, tutti promossi. Tutti confermati nei loro ruoli. Come se niente fosse successo. Come se tutto fosse andato per il verso giusto.
    Gli unici a essere bocciati sono proprio i cittadini, che oltre a subire un salasso senza uguali, si trovano sommersi da problemi pazzeschi sulla gestione dei rifiuti. La scorsa mattina ho sentito due signore, che hanno vissuto molte primavere, lamentarsi di non avere mai visto Quarrata così sporca come in questi mesi.
    Ma un sospetto mi sorge…Può veramente un insegnante giudicare e decidere la sorte dei propri alunni quando si é dimostrato lui stesso non adatto al ruolo?
    Alcune domande:
    Chi ha deciso di avviare la raccolta differenziata a novembre, nonostante che in molte zone della città ai cittadini non fossero stati consegnati i kit? I dirigenti del Cis o la nostra amministrazione?
    Chi ha deciso di applicare l’aumento (del 38% medio) della Tassa sui rifiuti proprio il primo anno di avvio della differenziata? I dirigenti del Cis o la nostra amministrazione?
    Chi ha deciso di rimuovere i cassonetti quando ancora il sistema non era per niente rodato? I dirigenti del Cis o la nostra amministrazione?
    Come può, un insegnante, sostenere che i propri alunni non siano all’altezza, quando lui stesso si è dimostrato lacunoso in molte materie?
    Può farlo senza scatenare le ire dei bocciati?
    Tutto questo non per giustificare l’azienda Cis, ma per sottolineare che ognuno dovrebbe prendersi le proprie responsabilità, persino il comitato di cittadini che ha il dovere di mantenere la forma di protesta ad un livello di civile confronto.
    A questo punto un invito, ma di cuore e senza ipocrisia:
    ritroviamo la strada per un confronto collaborativo, trasparente e sincero tra amministrazione, dirigenza del Cis e cittadinanza.
    Se ne avrebbe tutti da guadagnare.
    …Intanto andiamo tutti al consiglio comunale lunedi 28 aprile

    (Quarrata Viva)

Lascia un commento