colpo di coda. PER SALVARE QUARRATA E IL SUO TERRITORIO NON OCCORRE UN MEZZO ELETTRICO, BISOGNA LEVAR DI MEZZO UN’AMMINISTRAZIONE DI INCONCLUDENTI CON LA TESSERA DELL’ANPI

Come personale il Comune di Quarrata – vent’anni fra Gori e Mazzanti, tra poco – ne ha avuto di buono assai: tutto da premiare con le medaglie di fidelizzazione al Pd, quelle che i sistemati del Cis regalarono a Marco. E non rompetemi i corbelli, compagni (fra voi, non miei) perché di scemate e angherie ne ho dovute ingollare anche troppe, come si vedrà in aula – vi piaccia o no

Quarrata può comprare solo macchine elettriche, funzionalissime ai compiti di istituto – anche per i vigili, visto che a comandarli è un elettricista…

 

CON L’ELETTRICO TU VAI

PER I GUASTI ARRIVA IL BAI

 


 

E se la dottoressa Sabrina Sergio Gori fosse stata Trump, che avrebbe fatto? Si sarebbe rivolta a Putin per un lancio di testate nucleari su chi ha osato criticarla? I Pd sono stupendi. Forse è per questo che riescono a comandare anche se sono in quattro gatti spelacchiati e un Palamara…

 

PREMESSA. Leggo le sagagnate di maroni sulla bellezza del mondo verde (senza soldi) e della salvezza del territorio quarratino – impossibile sempre, ma tanto più quando a fare il nostro bene sono quelli del Mazzanti, già assessore al territorio con la dottoressa Sabrina Sergio Gori.

Fra Lui, il detentor dell’okkiònico sguardo, e Colei, il caccia (o la caccia?) intercettore/ra dei fondi europei e come tale, dopo le due sue consiliature quarratine inefficaci e dannose, spedita e imposta d’autorità alla Silvia Cormio, con risultato zero o – come diceva Benito Bucciantini, che il Mazzanti conosceva bene, òvo (che è la stessa cosa): insomma, fra tutt’e due, di buono hanno saputo metterci sul groppone quel bel macello di spesa della non-piscina di Vignole; grazie anche alla manina dell’architetta Nadia Bellomo, responsabile del lavoro e anche dei lavori alla Casa di Zela.

Un’architetta che ogni dì passava dinanzi a costruzioni incompatibili con il Fosso Quadrelli e con le baracche dei fucilieri del Bengala (leggi cacciatori della Laghina) e non vedeva assolutamente un corno perché, forse, non doveva vedere.

Come personale il Comune di Quarrata – vent’anni fra Gori e Mazzanti, tra poco – ne ha avuto di buono assai: tutto da premiare con le medaglie di fidelizzazione al Pd, quelle che i sistemati del Cis regalarono a Marco. E non rompetemi i corbelli, compagni (fra voi, non miei) perché di scemate e angherie ne ho dovute ingollare anche troppe, come si vedrà in aula – vi piaccia o no.

Mazzanti fu prosciolto subito prima delle elezioni. Lo stesso, però, non toccò a Cialdi. Che per caso non fosse del Pd?

Un amico, molto più “merda” di me, stamattina mi ha segnalato l’evento macchinina elettrica reclamizzato su ReportPistoia. Un altro lettore – perché Linea Libera è un giornale libero ed è assai letto, anche se rompe i coglioni a qualche “cittadino privato” – me lo ha riproposto. E quando gli detto che lo avevo letto su ReportPistoia, mi ha tirato le orecchie: «O… ma se era anche sul suo giornale? Che fa, direttore, dorme?».

Sì dormo. A Quarrata e a Pistoia sono l’unico che dorme: e in pace. Perché quando la sera vo a letto, so di avere ascoltato tutti coloro che non hanno mai voce. Quelli a cui il direttore di ReportPistoia, di Tvl don Luigi Manone, La Nazione, Il Tirreno, il Giornale di Pistoia, Prima Pistoia e… secondo Matteo, promettono un sacco di aperture e, quando telefonano, gli sbattono le cornette sul rostro, termine spagnolo per dire viso.

Quarrata può comprare solo macchine elettriche, funzionalissime ai compiti di istituto – anche per i vigili, visto che a comandarli è un elettricista. Ha scritto il mio amico “merda” che con questa auto «… i LL.PP. in via di Lecceto arrivano in silenzio, lemme lemme e non vi disturbano…».

Comune di San Marecllo Piteglio. Quanti dindi portò l’intercettora dottoressa Sabrina Sergio Gori assessora a questo Comune?

Aggiungerei che l’auto può essere utile anche per andare a donne verso Iolo di Prato, come faceva un vigile quarratino protetto dal comandante Oliviero Billi (che era stato vigile all’edilizia ma che dimenticava di fare le relazioni di sopralluogo e lasciava correre) e, se non erro, dall’allora sindaca dottoressa Sabrina Sergio Gori, l’intercettora di San Marcello, quella che godette senz’altro un Montalbano a raccontare a tutti, a secco, in piena campagna elettorale, che Alessandro Caldi, capo dell’opposizione, era stato inquisito dal signor PM Padula; e che fu “difeso a dovere” dall’Avvocata Elena Baldi. Storie dell’altro mondo. Insomma vergogne pistoiesi.

Il Mazzanti non fa parola – né qui né su via della Colonna a Valenzatico né su via Galigana né su niente che non sia la bandiera di Mattarella e l’antifascismo anpigiano – perché è àfono come il mago del Vernacoliere. E se parla, parla solo dalla friggitoria della figlia di don Manone, su Tvl, per dire, magari, che Lecceto è una misera bega bega fra confinanti.

Colei, la ex-sindaca intercettora/incazzosa fin da bimbetta, mi querela perché le ho detto liberamente che la consideravo (e la considero) la «sindaca più inutile di Quarrata». E i difensori dell’onore altrui non indagano per verificare se quello che ho detto e scritto, documenti alla mano, è vero o no. No, non sarebbe intelligente.

Sempre la stessa zuppa che si ripete. E più son democratici e peggio sono: bada Stalin…!

Preferiscono trattarmi – nel silenzio generale di tutti, che hanno subbugli lipotimici di ansia, con diarree, sudorazioni fredde e pelle che si sgrana – come un delinquente comune che rompe il cazzo alla gente perbene e che conta: perché loro son loro e io non sono un cazzo.

Leggete cosa dice uno degli storici francesi più importanti di oggi. Se non siete imbecilli o analfabeti come accade ai più della scuola sessantottarda, capirete che il potere serve solo a fare del male e a perpetrare crimini ai danni dell’umanità.

Guardate Mattarella con Conte e le sinistre minoritarie al potere, per esempio…

Edoardo Bianchini
[direttore@linealibera.info]

Con linguine alla bottarga la tu’ pancia ti s’allarga!

 

Caro Assessor Segatura… Basta solo aspettare.
Prima si ammazzano 6 milioni di ebrei,
ma una mattina di gennaio arriva l’Armata Rossa e la storia ricomincia da zero.
Per ora niente linguine alla bottarga o la pancia ti si allarga!


 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “colpo di coda. PER SALVARE QUARRATA E IL SUO TERRITORIO NON OCCORRE UN MEZZO ELETTRICO, BISOGNA LEVAR DI MEZZO UN’AMMINISTRAZIONE DI INCONCLUDENTI CON LA TESSERA DELL’ANPI

Comments are closed.