com’è bella la città. PALESTRA MARINI E GIARDINO “VILLY PASQUALI”

Pistoia. Palestra Marini
Pistoia. Palestra Marini. 1

PISTOIA. Città a misura d’uomo, Pistoia pertanto anche a misura di sportivo e città per fare sport. Assunti sostenuti in particolar modo negli ultimi anni, quando si tratta di promuovere il territorio.

Ben venga ciò, diciamo! Andiamo quindi a dare un’occhiata, solo riguardo la parte esterna, ad una palestra comunale situata nel centro città, per verificare concretamente di persona quanto sostenuto prendendo a campione una singola struttura: la palestra pubblica “Marini”, collocata a ridosso della centralissima piazza San Francesco nota anche con il nome di piazza Giuseppe Mazzini.

Avvicinandoci all’edificio però troviamo, sul lato frontale, parte del muro in prossimità dell’ingresso principale rimasto privo dell’intonaco esterno e scritte vandaliche pressoché lungo tutto il lato che conduce in direzione del giardino di Monteoliveto.

Pistoia. Palestra Marini
Pistoia. Palestra Marini. 2

Parti d’intonaco sempre esterno ancora caduto a terra invece sul lato di via Antonini, dove all’angolo dell’immobile con la strada l’asfaltatura è dissestata e piccole erbacce fuoriescono dalla grata di scolo dell’acqua piovana. Non può mancare più in là qualche rifiuto attorno all’sola ecologica di cassonetti dei rifiuti.

Sul lato della palestra di via Antonini si trova anche il giardino intitolato a Villy Pasquali medaglia d’oro al valore militare la cui memoria riteniamo non meriti che il lastricato in laterizio della pavimentazione sia sconnesso, per di più proprio nel punto del lieve dislivello in discesa del percorso.

Logica vuole che l’intitolazione di un luogo alla memoria di un fatto rilevante accaduto o di una personalità contraddistintasi in un certo campo porti conseguentemente le istituzioni, in primis quelle locali per il principio costituzionale di sussidiarietà, ad agevolarne la frequentazione appunto per facilitarne la preservazione nella memoria cittadina.

Pistoia. Isola Ecologica in via del Molinuzzo
Pistoia. Isola ecologica in via del Molinuzzo

Un lastricato in laterizio ben sistemato e fissato a terra come pavimentazione contribuisce dunque alla frequentazione del giardino da parte di cittadini di tutte le età. Di fronte all’insegna che ricorda Pasquali, infine, un’opera dello scultore pistoiese Jorio Vivarelli promossa dall’Associazione Nazionale Alpini – Gruppo Alpini Pistoia “Un canto alle penne mozze” datato 20 settembre 1998, che sembra bramare di esser maggiormente curata.

Da qui l’invito all’Amministrazione comunale a darle almeno una lucidata ogni tanto, per Villy Pasquali, per il Corpo degli Alpini, per il maestro Jorio Vivarelli, per tutti quei cittadini, anche un minimo attenti, che guardando il monumento concordano con noi che necessiti di maggiore attenzione.

[Leonardo Soldati]

Pistoia. Monumento agli Alpini
Pistoia. Monumento agli Alpini

Pistoia. Giardino Villy Pasquali
Pistoia. Giardino Villy Pasquali

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento