comeana. UNA STRADA INTITOLATA A “VIPIA VETES”

La stele funeraria Vipia Vetes
La stele funeraria di Vipia Vetes

CARMIGNANO. [a.b.] Nell’ambito del piano di lottizzazione “Manta-Angelini” a Comeana è stata prevista l’apertura al traffico di nuove strade con toponimi legati agli etruschi e alla zona di Comeana.

Una delle ultime vie ancora senza nome su decisione della giunta presieduta da Edoardo Prestanti avrà il toponimo “Vipia Vetes”.

“Vipia Vetes – si legge nella delibera – è il più antico nome femminile attestato nel territorio di Carmignano; si tratta del prenome (“vipia”) e del gentilizio (“vetes”) di una signora di rango la cui sepoltura artiminese era contrassegnata da una stele funeraria di forma ovoidale decorata con una bella palmetta sorgente tra girali, databile probabilmente agli inizi  del V sec. a.C.

“Il nome della defunta è inciso sulla costa laterale del monumento funerario, ben decifrabile. La stele è esposta nel museo archeologico di Artimino”.

L’amministrazione comunale ha inoltrato la delibera alla prefettura di Prato per il relativo nulla osta.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento