comune & società sportive. SABELLA: «ATTO GRAVE QUELLO PROPOSTO DAL SINDACO»

Il logo

PISTOIA. “Il Consiglio Comunale ha votato un qualcosa che il Sindaco vuole sovvertire in autonomia con un protocollo d’intesa”. Così Alessandro Sabella, candidato sindaco per la lista civica “Amo Pistoia”, interviene nel dibattito sui soldi stanziati dal Comune di Pistoia per la manutenzione straordinaria degli impianti sportivi.

«Non si può cambiare quello che il Consiglio Comunale vota. È un atto grave quello che il Comune vorrebbe attuare per la manutenzione straordinaria per gli impianti sportivi».

Sono queste le dure parole che Alessandro Sabella, candidato sindaco per la lista civica “Amo Pistoia”, rilascia all’indomani della riunione fra il sindaco di Pistoia, Samuele Bertinelli, la Provincia, il Coni e le società sportive per parlare del milione e mezzo di euro inseriti nel bilancio di previsione 2017 dal Comune di Pistoia.

«Nella discussione iniziata a marzo in Consiglio Comunale – afferma Alessandro Sabella – si è parlato di questo milione e mezzo di euro da inserire nel piano degli investimenti, ovvero soldi che al momento non ci sono, e fu chiesto di sapere a quali opere saranno destinati. La discussione venne interrotta dopo esplicita richiesta del programma previsto e ripresa il giorno successivo predisponendo, da parte degli uffici, cinque interventi in fretta e furia, poi votati, e che qualsiasi decisione sarebbe passata dalla commissione competente ignorando le proposte fatte dal Coni per mesi. Improvvisamente, però, il Sindaco cambia tutto dicendo che si va incontro alle esigenze delle società e che verrà firmato un protocollo d’intesa. Siccome è qualcosa di diverso da quello che è stato votato, non si può fare: si vuole bypassare la decisione del Consiglio Comunale ed è un atto molto grave».

A riguardo, le proposte di “Amo Pistoia” sul tema sono già state rese note.

«Le nostre priorità sono semplici ed efficaci – prosegue Sabella – perché, innanzitutto, vogliamo che si arrivi ad un accordo con le società per il bene di Pistoia. Bisogna partire dal censimento degli impianti impostando poi un piano finanziario adeguato e l’attuazione di bandi quindicinali fino all’individuazione dell’area adeguata, anche con una variante urbanistica, per la costruzione di un impianto sportivo polivalente che possa portare allo sviluppo del turismo sportivo, ambito mai valorizzato in questi anni dall’amministrazione comunale».

[sabella – amo pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento