comunità montana. PROCESSO SICHI, RINVIO SU RINVIO

Il Dr Luigi Boccia
Il dottor Luigi Boccia

PISTOIA. Processo Sichi: ancora un altro rinvio per l’ex economo della disciolta Comunità Montana. Il motivo? Il collegio giudicante, formato dal presidente Gaspari e dai giudici Martucci e Bizzarri, si è astenuto perché nell’ambito del procedimento la dottoressa Martucci aveva concesso la proroga delle indagini preliminari richiesta dal pm Luigi Boccia. Questa volta (si spera) l’udienza è slittata al prossimo 15 marzo.

Ricordiamo che Giuliano Sichi, difeso dall’avvocato Pamela Bonaiuti del Foro di Prato, è accusato di peculato per aver sottratto all’ente almeno 3-400 mila euro nell’arco di dieci anni, dal 2001 al 2011.

Il primo slittamento risale all’11 giugno scorso quando il Tribunale aveva provveduto formalmente all’unificazione dei due procedimenti scaturiti dall’inchiesta, ma ha poi proceduto a un rinvio di ben sei mesi, ovvero allo scorso 26 novembre. Il motivo è stato il trasferimento al Tribunale di Siena del giudice Luciano Costantini, presidente del collegio giudicante.

In seguito, dopo la dichiarazione di incompatibilità del giudice Roberto Tredici, che aveva già assunto in precedenza e nella stessa vicenda la veste di Gup (Giudice dell’udienza preliminare), il processo era slittato ulteriormente, dal 26 novembre al 7 gennaio, data in cui il collegio giudicante, composto dal giudice Mancuso, dal Got Rocchi e presieduto dal giudice Tredici, aveva assegnato il processo ad altro collegio.

Le porte dell’udienza, dunque, avrebbero dovuto riaprirsi questa mattina, 1° marzo.

Niente di fatto invece. I tempi morti della giustizia italiana hanno imposto anche oggi un altro estenuante rinvio.

Non solo: cambio di scena questa mattina in aula penale. Il pm Boccia, che aveva voluto l’unificazione dei due procedimenti, ha chiesto adesso la separazione. Cambio di scena anche per il difensore della Provincia di Pistoia: non più l’avvocato Beatrice Cecchi, che si è tirata indietro per strani e oscuri “motivi di salute”, ma l’avvocato Andrea Ferrini.

Oltre al peculato, l’altro giudizio confluito nello stesso processo vede imputati gli ex dirigenti della Comunità Rosa Apolito e Roberto Fedeli e i sindaci revisori Antonella Giovannetti e Alessandro Michelotti, accusati di concorso doloso in peculato per omissione di controllo. Non avrebbero vigilato nel modo dovuto sull’operato di Sichi.

[Alessandra Tuci]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento