comunità montana. RICHIESTA DI RINVIO A GIUDIZIO PER CARLUCCIO CECCARELLI

Carluccio Ceccarelli
Carluccio Ceccarelli

PISTOIA-MONTAGNA. Le vicende sono note. Carluccio Ceccarelli, ex Sindaco di Cutigliano e Presidente della fu Comunità Montana, era già stato rinviato al Gup con la richiesta di archiviazione da parte del Pm Luigi Boccia.

Il Gup non era stato dello stesso avviso e aveva imposto al Pm di formulare un capo d’imputazione ex art. 328 c.p.

Eccolo, ora, l’avviso di fissazione dell’udienza preliminare, per la data del 6 maggio 2016 alle 10. È stato formalizzato il 2 febbraio scorso. Lo ha reso noto l’avvocato Katia Dottore Giachino, del Foro di Prato, difensore del Comitato recupero ammanco in Comunità Montana che aveva sottoposto alla Procura pistoiese il problema della mancanza del bilancio consuntivo dell’anno 2010.

Carluccio Ceccarelli, difeso dall’avvocato Vito Di Berardino del Foro di Pistoia, è indagato in ordine al reato di cui all’art 328 c.p. perché – si legge nella richiesta del Pm – «quale Presidente e legale rappresentante della Comunità Montana Appennino Pistoiese ometteva ovvero rifiutava la redazione e il deposito del bilancio consuntivo dell’Ente relativo all’anno 2010» e successivi per la relativa approvazione.

Fra le fonti di prova il Pm cita gli accertamenti della polizia giudiziaria, le sommarie informazioni di persone informate dei fatti, la documentazione acquisita e gli interrogatori resi da Giuliano Sichi, l’ex- economo della Comunità Montana.

In base a questo, in data 13 gennaio scorso, il sostituto procuratore dottor Boccia ha chiesto, per Ceccarelli, l’emissione del decreto di rinvio a giudizio.

[Alessandra Tuci]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento