CON LA TASI A SERRAVALLE SI PAGA MENO CHE IN ALTRI COMUNI

Il Centrosinistra per Serravalle interviene sulle scelte adottate dall'amministrazione. Esentate 710 abitazioni; agevolazioni per 2.250
Conti alla mano sulla Tasi
Conti alla mano sulla Tasi

SERRAVALLE-CASALGUIDI. L’idea di partenza è stata quella di non far pagare ai nostri concittadini un euro in più rispetto a quanto versato per Imu 2012. Per questo motivo abbiamo deciso di applicare una tariffa del 3,3 per mille prevedendo 400 mila euro di detrazioni anziché una aliquota più bassa del 2,5 per mille come fatto da tanti Comuni.

In questo modo siamo riusciti ad esentare dall’imposta 710 abitazioni agevolandone 2.250. Per dimostrare quanto detto abbiamo predisposto una tabella esplicativa in modo da rendere chiara e leggibile a tutti questa scelta politica fatta. Da questa tabella, infatti, si può evincere come a Serravalle Pistoiese si risparmi rispetto a quei Comuni che hanno deciso di fissare l’aliquota più bassa, al 2,5 per mille, senza però prevedere detrazioni. Ricordiamo che il Consiglio Comunale ha fissato come date per il pagamento del tributo, il 16/06/2014 per acconto e il 16/12/2014 per il saldo.

Nella home page del sito internet del nostro Comune (www.comune.serravalle-pistoiese.pt.it) è possibile trovare il calcolare sia per Imu che per Tasi che consente di calcolare i due tributi da soli e stampare il modello F24.

Massimiliano Montini
Capogruppo Centrosinistra per Serravalle

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento