CONFARTIGIANATO: I PRIMI NUOVI PRESIDENTI DI CATEGORIA

CONFARTIGIANATOPISTOIA. Ecco le nuove cariche in casa Confartigianato:

Alessandro Allori è il nuovo presidente di Confartigianato Taxi Pistoia. Succede a Sergio Luzzi che lascia dopo un doppio mandato di presidenza.

Allori, tassista di seconda generazione – il padre ha iniziato l’attività nel 1950 – , imprenditore dal 1996, da sempre associato a Confartigianato di Pistoia va a ricoprire un incarico molto importante per ciò che riguarda i molti temi legati alla viabilità e dei trasporti del comune capoluogo della nostra provincia.

Sarà affiancato nel suo mandato dal vice presidente Massimo Biagioni e il consiglio direttivo così composto: Carmelo Barbagallo, Carmelo Gesualdi, Luigi Luzzi, Sergio Luzzi e Giovanni Carlesi.

Francesco Venturi
Francesco Venturi

Francesco Venturi titolare della omonima ditta di trasporto persone Bus Operator (con sede a Pracchia) di Confartigianato Imprese Pistoia, è stato riconfermato presidente di categoria fino al 2018.

Venturi è stato eletto nel corso dell’assemblea per il rinnovo delle cariche associative che si è svolta presso la sede di Confartigianato Pistoia.

Il nuovo presidente, nato nel 1961, trasporta persone dal 1982 dopo essere subentrato al nonno “Cecco” ed aver ereditato l’esperienza maturata sin dall’inizio del 1900, quando il bisnonno Pietro iniziò la tradizione dei “fiaccherai” continuata oggi da Francesco con un modernissimo parco macchine con capienza da 8 a 54 posti.

Lorenzo Soldi è stato confermato alla presidenza provinciale di Confartigianato installatori impianti elettrici. Classe 1976, Soldi è titolare di un’azienda artigiana con sede a Pistoia e già da anni è impegnato nell’ambito dell’associazione pistoiese. Al suo fianco, per i prossimi quattro anni, ci saranno Michele Camporese come vice presidente, Angelo Cerrone, Claudio Biondi, Pasquale Valentini e Giuseppe Sacchi.

Lorenzo Soldi
Lorenzo Soldi

Il nuovo Consiglio si è prefisso quale obiettivo principale da conseguire nei prossimi quattro anni quello di una strenua lotta contro l’abusivismo, che nel settore dell’installazione impianti elettrici ha preso sempre più campo.

Riccardo Ponticelli, invece, è stato rieletto alla guida della categoria Installazione impianti termoidraulici per i prossimi quattro anni. Socio della ditta Ponticelli Athos snc, che quest’anno festeggia il 70° anno di iscrizione a Confartigianato Imprese Pistoia, quindi un’azienda iscritti fin dalla nascita di Confartigianato Pistoia.

Ponticelli sarà coadiuvato dal vice presidente Mario Ferroni titolare della ditta FM srl affermata impresa nel settore della manutenzione e servizio assistenza per le caldaie a gas, e dai consiglieri Alessandro Corrieri, Anna Cecchi, Simone Scartabelli Alessandro Emmanuele, Luigi Gualandi e Franco Diddi.

Un consiglio di categoria che conta sull’esperienza di alcuni dei più noti imprenditori pistoiesi e la vivacità di alcuni giovani.

Il nuovo direttivo sarà da subito impegnato sull’applicazione delle nuove regole che riguardano l’installazione e la manutenzione degli impianti di climatizzazione invernale ed estiva, che richiederà impegno non solo sotto il profilo tecnico-burocratico ma rivolto anche alla ricerca di un nuovo rapporto con gli organismi di verifica (Publicontrolli) ed in particolar modo con i cittadini, destinatari finali delle nuove regole in materia di installazione e manutenzione.

Stefano Campanella
Stefano Campanella

Stefano Campanella è il nuovo presidente provinciale di Confartigianato Meccanica e Subfornitura e della Federazione Confartigianato Meccanica.

Classe 1972, sposato e padre di due figli, laureato in ingegneria meccanica nel 2001 presso la facoltà di Ingegneria dell’Università di Firenze.

Socio della Campanella srl di Bottegone, un’azienda avviata dal padre Mirando e dallo zio Mario, ed oggi condotta da Stefano insieme ai cugini Alessio e Paolo, che conta 35 dipendenti.

È alla prima esperienza come presidente della categoria Meccanica ma non come esperienza associativa avendo ricoperto numerosi incarichi in rappresentanza di Confartigianato in organismi come il Distretto ferroviario ed il Distretto Tecnologico Fortis per citarne alcuni.

Riccardo Capecchi, classe 1957, è titolare della storica ditta “Il Saldatore” di Riccardo Capecchi di via IV Novembre a Pistoia ed è stato confermato presidente provinciale della categoria Carpenteria Meccanica-Fabbri. Riccardo nel 2002 è stato uno dei primissimi ad aver ricevuto il riconoscimento di maestro artigiano in provincia di Pistoia. Nella sua “bottega scuola” lavorano la moglie Graziella ed i figli Vento e Sole.

Riccardo Capecchi
Riccardo Capecchi

La sua bottega è storica perché egli prosegue l’attività avviata nel 1927 – sempre in via IV Novembre – dallo zio Giulio Cai, il quale nel 1957 – l’anno di nascita di Riccardo – si iscrisse alla Camera di commercio di Pistoia come “saldatore autogeno”.

Nella sua bottega si eseguono lavori di fabbro e lavorazioni meccaniche in generali. Egli è molto orgoglioso della sua attività di formatore proprio in virtù della sua qualifica di maestro artigiano.

Massimo Desideri, classe 1971, è stato confermato alla presidenza provinciale della categoria Chimica, gomma, plastica. Titolare della Utilplastic srl di Larciano, azienda attiva dal 1960 quando fu avviata dai genitori Giampiero Desideri e Cesira Baldi.

L’azienda larcianese opera principalmente sui mercati esteri ed italiano. Il fiore all’occhiello dell’azienda è la linea di prodotti plastici ecologici “utilgreen”. La materia prima di questi manufatti proviene dalla raccolta differenziata della plastica gestita da Revet, che ha avuto un ruolo molto importante nella realizzazione di questa linea.

L’attenzione all’ambiente e la ricerca di prodotti innovativi sono una delle caratteristiche di Massimo come dimostra la sua disponibilità a collaborare con l’Università di Firenze proprio su questi versanti.

Massimo rappresenta la categoria dei chimici plastici a livello nazionale, essendo il presidente nazionale delle aziende operanti nei settori Chimica – gomma – plastica di Confartigianato Imprese, portando al massimo livello la rappresentanza del sistema economico larcianese.

[confartigianato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento