CONFERITA LA CITTADINANZA ILLUSTRE A SILVANO FEDI

Nella foto il sindaco Alessandro Tomasi, il presidente del consiglio comunale Emanuele Gelli, Bruno Fedi e Renzo Corsini dell’Anpi

PISTOIA. Si è svolta oggi mercoledì 29 luglio, alle 12, nel cortile del Palazzo comunale la cerimonia di conferimento della onorificenza di Cittadinanza Illustre a Silvano Fedi, partigiano, anarchico e antifascista pistoiese, del quale oggi ricorre l’anniversario della morte, avvenuta il 29 luglio 1944 nei pressi della Croce di Vinacciano, sulle colline pistoiesi.

La celebrazione, organizzata nel rispetto delle misure anti-Covid, si è aperta con un’introduzione del presidente del consiglio comunale di Pistoia Emanuele Gelli, che ha ricordato come il riconoscimento della onorificenza sia stata oggetto di una petizione portata avanti da Anpi, supportata da Il Tirreno, e di una mozione approvata a maggioranza nel consiglio comunale dello scorso 20 aprile.

A seguire è intervenuto il sindaco Alessandro Tomasi e quindi Renzo Corsini, vicepresidente dell’Anpi di Pistoia, che ha voluto sottolineare l’attualità della figura di Fedi.

La pergamena che conferisce ufficialmente l’onorificenza di Cittadino Illustre a Silvano Fedi è stata firmata pubblicamente, in quattro copie, dal sindaco Tomasi e dal presidente del consiglio comunale Gelli e quindi consegnata al fratello di Silvano, Bruno Fedi.

Il primo cittadino ha voluto consegnare la pergamena anche a Renzo Corsini.

[comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email