conflitti interesse. LA BOLDRINI RASSICURA IL COMITATO

 

La Presidente del Comitato per la Chiusura dell’Inceneritore di Montale, Paola Gelli

PISTOIA. Il Comitato per la Chiusura dell’Inceneritore di Montale ebbe, nello scorso maggio, a segnalare alle istituzioni centrali la sussistenza di un possibile conflitto di interessi che sembra chiaramente confermato dalla parentela sussistente tra il Giudice di cassazione Domenico Gallo e il di lui figlio, Avvocato Mario Gallo, operativo in associazione professionale con l’Avvocato Andrea Niccolai & Associati.

Lo studio legale Niccolai era stato incaricato di proporre appello in Cassazione per la revoca del provvedimento di sequestro della discarica del Cassero disposto dalla Procura di Pistoia.

A distanza di oltre due mesi dall’invio della segnalazione, nessun riscontro era pervenuto al recapito di posta del Comitato, né al portavoce, né alla Presidenta Gelli, la quale ha recentemente provveduto con un ulteriore costoso rinnovo (telematico e cartaceo) di sollecito all’attenzione sulla segnalazione dell’ipotesi di conflitto.

È stata dunque una piacevole sorpresa per il Comitato interrogante, ricevere la improbabile telefonata delle 20,47 del 2 Agosto nella quale la funzionaria della segreteria della Camera dei Deputati ha informato che la Presidente Boldrini ha “ricevuto forte e chiaro” e indirizzato la pratica alla competente Commissione istituzionale della Camera dei deputati.

Il funzionario ha spiegato che l’iter istruttorio richiederà ancora tempo, ma sarà concluso con un pronunciamento che verrà reso per iscritto al mittente Comitato interrogante. La mancanza di una corrispondenza scritta da parte delle Istituzioni è emblematica della delicatezza e sensibilità della questione che, se venisse ritenuta corretta e appropriata, aprirebbe un fronte nazionale: il Ministero di Giustizia dovrebbe -probabilmente – riordinare molti dei ruoli e incarichi di Magistrati della Cassazione, ritenendo che il caso del Dotto Domenico Gallo non sia certo unico.

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento