consiglio comunale. APPROVATA LA MOZIONE SULLA POLIZIA MUNICIPALE

Il provvedimento passa con 17 voti favorevoli, 7 contrari e 1 astenuto
La seduta del consiglio comunale del 14 ottobre. interviene Cerdini

PISTOIA. Con 17 voti favorevoli (Fratelli d’Italia, Pistoia Concreta, Forza Italia-Centristi per l’Europa, Lega e Amo Pistoia), 7 contrari (Movimento 5 Stelle, Pd, Pistoia Spirito Libero, Pistoia Sorride e Pistoia Città di tutti) e 1 astenuto (Pistoia Concreta, Iacopo Vespignani) il consiglio comunale, nella seduta di lunedì 14 ottobre, ha approvato, dopo un lungo e articolato dibattito, la mozione sulla Polizia Municipale presentata dai consiglieri comunali della Lega (Gabriele Gori, Cinzia Cerdini, Alessandro Belli e Francesco Mazzeo).

La mozione impegna il sindaco e la giunta a procedere al più presto, almeno per una parte consistente, alle assunzioni nell’anno corrente (2019) al fine di iniziare a coprire l’attuale pianta organica.

Il provvedimento chiede inoltre di finanziare la formazione e l’addestramento per i neo assunti, prevedendo anche prove concorsuali che possano testare la forma fisica di chi aspiri a lavorare nella Polizia Municipale. Nella mozione si chiede anche di procedere alla revisione della pianta organica al fine di avere un rapporto di 1/800 fra operatori della Polizia locale e residenti, anche e soprattutto in considerazione della grande estensione del territorio comunale. Esso comprende il centro città e la piana, ma anche un vasto territorio collinare e montano.

«La mozione è stata presentata – ha spiegato in aula la consigliera della Lega Cinzia Cerdini – per valorizzare e dare importanza al lavoro svolto dalla Polizia Municipale sulla quale non vogliamo vedere calare l’attenzione.

È grazie a questa Amministrazione se è stato acquistato l’ufficio mobile, se gli agenti sono stati dotati di elementi importanti per adempiere al meglio al loro compito e sono stati acquistati nuovi mezzi per raggiungere più facilmente le zone montane.

Il nostro è un territorio vasto e molto eterogeneo e non ci possiamo permettere di non essere presenti a Orsigna o a Badia a Pacciana, perché i cittadini sono tutti uguali e tutti hanno diritto di percepire la sicurezza anche attraverso la presenza degli agenti sul territorio.

Il personale – ha proseguito Cerdini – è sotto il numero che dovrebbe essere rispetto agli abitanti e all’estensione del territorio, ed è per questo motivo che avevamo chiesto insistentemente un piano organico delle assunzioni che andasse a coprire le mancanze che avevamo ravvisato».

[comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email