CONSULTAZIONE ON-LINE “GIOSTRA DELL’ORSO“, VINCONO I “SÌ”

«Ave, popolo. Obbedisco!»
Torna la giostra? «Ave, popolo. Obbedisco!»

PISTOIA. Oggi, giovedì 3 marzo, alle 13 si è conclusa la consultazione popolare sul destino della Giostra dell’Orso. I cittadini iscritti alle liste elettorali del Comune di Pistoia hanno avuto nove giorni di tempo per esprimere il proprio parere. Il sistema regionale Open Toscana, già ampiamente utilizzato dall’ente regionale per le consultazioni pubbliche e ulteriormente perfezionato proprio per l’amministrazione pistoiese, ha raccolto complessivamente 4033 voti, dei quali 2602 favorevoli, pari al 64,52% dei voti, e 1431 contrari, pari al 35,48%.

“Dopo aver preso visione degli indirizzi vincolanti ai quali la Commissione provvisoria del Comune deve attenersi nella stesura del nuovo regolamento per la Giostra dell’Orso, lei ritiene che nel 2016 la Giostra debba riprendere?”. Questo – in sintesi – era il quesito sottoposto ai cittadini per decidere il futuro della manifestazione.

Prima di esprimere il voto, i cittadini sono stati invitati a prendere visione dei contenuti della mozione deliberata dal consiglio comunale lo scorso 21 dicembre che, oltre a impegnare il sindaco e la giunta allo svolgimento della consultazione popolare, elenca una serie di indirizzi vincolanti per la stesura del nuovo regolamento relativo all’eventuale futuro svolgimento della Giostra.

Tra le indicazioni vincolanti contenute nella mozione, infatti, figurano la scelta della razza dei cavalli, che dovrà essere adeguata alle caratteristiche della pista e di una competizione che dovrà premiare l’abilità e la precisione anziché la velocità; i fantini dovranno essere residenti nella provincia di Pistoia e rispondere ai requisiti tecnici stabiliti dalla “commissione provvisoria” del Comune di Pistoia (ovvero una commissione composta da tutti i soggetti competenti sui vari aspetti, sia tecnici che storico-culturali, legati alla manifestazione); le procedure di certificazione della pista dovranno attenersi alle disposizioni contenute nell’ordinanza ministeriale concernente “la disciplina di manifestazioni popolari pubbliche o private nelle quali vengono impiegati equidi, al di fuori degli impianti e dei percorsi ufficialmente autorizzati”.

Per l´assegnazione dei punteggi, la precisione nel colpire il bersaglio dovrà avere un peso preponderante rispetto ad ogni altro aspetto della competizione; la “commissione provvisoria” dovrà inoltre stabilire un tempo minimo e un tempo massimo di percorrenza della pista. La giuria dovrà possedere professionalità tecniche stabilite da una federazione equestre riconosciuta a livello nazionale e in caso di comportamenti “antisportivi” dovranno essere applicate sanzioni severe ed esemplari fino all’esclusione dalla gara dei rioni che dovessero rendersene protagonisti.

La cittadinanza, dunque, è stata chiamata a scegliere tra l’opzione di non fare la Giostra e quella di fare una Giostra modificata rispetto a quella realizzata finora.

Modalità, criteri e tempi per la consultazione pubblica sul futuro della Giostra dell’Orso sono stati definiti da una delibera di giunta dello scorso 30 dicembre, dopodiché il responsabile per la partecipazione del Comune di Pistoia ha provveduto a elaborare la proposta di quesito che, una volta licenziata dalla giunta, è stata portata all´attenzione della commissione consiliare competente.

Adesso, gli esiti della consultazione saranno discussi nella seduta odierna delle commissioni consiliari competenti (Cultura e Ambiente/diritti degli animali) e sarà poi il consiglio comunale, nella seduta di lunedì 7 marzo, ad esprimersi in merito.

[puggelli – comune pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “CONSULTAZIONE ON-LINE “GIOSTRA DELL’ORSO“, VINCONO I “SÌ”

Lascia un commento