«CONTRO DEL FANTE TONI E CONTENUTI DENIGRATORI»

Toscana per Civati
Toscana per Civati

PISTOIA-AGLIANA. Riceviamo il comunicato di «Toscana per Civati» in merito alle vicende che hanno accompagnato le dimissioni di Guido del Fante da segretario Pd di Agliana:

La presente lettera nasce dal profondo sconcerto per i contenuti e i toni utilizzati dal Segretario del Pd provinciale e dai responsabili enti locali, Walter Tripi, e organizzazione, Riccardo Trallori, della segreteria provinciale, nel loro comunicato sulle dimissioni di Guido del Fante da segretario del Pd di Agliana. Alle motivazioni di natura politica che hanno accompagnato la decisione di Del Fante si risponde con argomentazioni che sconfinano nell’offesa personale mettendone in dubbio serietà, chiarezza e onestà intellettuale, fino ad attribuirgli finalità di mera ricerca di notorietà.

Come iscritti del Pd, e soprattutto come persone profondamente convinte che l’essenza stessa di un partito che ha l’ambizione di definirsi democratico risieda in primo luogo nella ricchezza delle idee e nel confronto sempre rispettoso fra le medesime, non ci riconosciamo in toni e contenuti gratuitamente denigratori, peraltro non accompagnati da alcuna motivazione e riflessione politica.

Guido Del Fante
Guido Del Fante

Guido del Fante è uno dei componenti dell’assemblea nazionale del Pd (eletto nello scorso dicembre nella lista a sostegno di Pippo Civati) e non ha certo bisogno di ricorrere ad alcunché di sensazionalistico per trovare spazio su testate giornalistiche locali. Gli attestati di stima e solidarietà che ha ricevuto in questi giorni sono la concreta testimonianza che molti fra concittadini, amici e compagni gli riconoscono di aver svolto il suo ruolo di segretario Pd di Agliana con impegno e serietà, lavorando instancabilmente a ricomporre le fratture lasciate aperte dalla primarie. Ha poi contribuito, in maniera decisiva, attraverso una campagna elettorale condotta quotidianamente tra i suoi concittadini, alla vittoria al primo turno del candidato sindaco Pd Giacomo Mangoni.

Proprio questo impegno e le importanti questioni politiche sollevate da Del Fante con le sue dimissioni, avrebbero richiesto una risposta meno piccata, meno offensiva e limitata agli aspetti politici, che invece sono stati completamente trascurati e semplicisticamente imputati alle idee “non chiare” dell’ex segretario.

Con la presente lettera vogliamo, quindi, testimoniare la nostra vicinanza a Guido del Fante ringraziandolo per il lavoro svolto e che siamo certi continuerà a svolgere con immutata serietà, chiarezza ed onestà intellettuale sia ad Agliana sia negli organi nazionali, regionali e provinciale del Pd. Si parla tanto del caso Livorno, di come una classe dirigente saccente, autoreferenziale, impermeabile al confronto abbia portato il Pd locale ad una clamorosa disfatta elettorale. Pensiamo che, con questo modo di agire, la prossima Livorno potrebbe essere Pistoia. E sinceramente vorremmo proprio evitarlo. Per questo auspichiamo che il dialogo all’interno del Pd recuperi quegli elementari canoni di civiltà e rispetto che dovrebbero animare, prima ancora che qualsiasi partito politico, ogni comunità sociale.

Toscana per Civati

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “«CONTRO DEL FANTE TONI E CONTENUTI DENIGRATORI»

Lascia un commento